Home Politica scolastica Alla Camera quello che non t’aspetti: Gelmini in difesa dei precari, il...

Alla Camera quello che non t’aspetti: Gelmini in difesa dei precari, il Pd vota contro!

CONDIVIDI
  • Credion

E’ la prima volta che Gelmini si interessa di precari. Aspettavo questo emendamento da anni per poter votare contro”: è stata veemente e stizzita la reazione di Manuela Ghizzoni (Pd) all’emendamento di Mariastella Gelmini all’articolo 10, che prevede un piano straordinario di assunzioni di precari.

Prima Gelmini ha illustrato il proprio emendamento per rendere più ampia la platea di assunti, comprendendone anche gli abilitati dopo il 2011: negando, in tal modo, l’equiparazione di trattamento rispetto a coloro che hanno svolto il corso abilitante con le Ssis.

Icotea

Subito dopo, è intervenuta con veemenza del Pd. “Strano il mondo, adesso lei difende i precari”, ha tuonato la Ghizzoni, che era presidente di commissione nella scorsa legislatura quando Gelmini era ministro. Raccogliendo gli applausi dei deputati del Pd.

Ma anche Gelmini ha avuto i suoi consensi. Ad iniziare di quelli di Antonio Palmieri (Fi), che si è detto “dispiaciuto” per l’intervento di Ghizzoni e per il suo “tono”: “dispiace un ‘no’ all’emendamento solo perché è stato presentato da un ex ministro”. Con l’ex ministro dell’ultimo Governo Berlusconi, si è schierata anche l’ex collega di governo anche Stefania Prestigiacomo.  I sì all’emendamento Gelmini, però, alla fine sono stati molti di meno di quelli che sarebbero serviti per far approvare la modifica all’articolo 10 del ddl.

 

 

{loadposition eb-prova}

 

 

Critici con entrambi gli schieramenti i deputati del Movimento 5 Stelle: prima l’on. Luigi Gallo ha definito il battibecco “un teatrino tra Pd e Pd-meno-l”. Anche l’on. Silvia Chimienti ha dichiarato che quella allestita sui precari è stata solo una “finta bagarre” tra Pd e Fi.

 

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola