Home Estero Alunni per ore blindati a scuola in Belgio

Alunni per ore blindati a scuola in Belgio

CONDIVIDI

Ore di tensione a Forest, un quartiere a sud di Bruxelles con una sparatoria contro le forze di polizia nata a seguito di una perquisizione degli agenti nell’ambito di una indagine collegata ai fatti di Parigi.

Quattro gli agenti rimasti feriti, uno in maniera grave. E’ stato invece ucciso, dopo un ulteriore blitz delle forze speciali contro uno o più terroristi asserragliati in un appartamento, un sospettato che, ha riferito la procura federale belga, “non è Salah Abdeslam”, il grande ricercato per gli attenti di Parigi del novembre scorso.

Icotea

Nel corso di questa sorta di assedio la gente ha dovuto aspettare ore e ore, fino a sera inoltrata, per poter fare ritorno a casa e andare a riprendere i propri figli nella scuola rimasta circondata dalle forze dell’ordine all’interno del perimetro dal quale non si è potuto  uscire.

La polizia non parla molto, ma le agenzie riportano le apprensioni dei genitori i cui figli sono rimasti isolati dentro la scuola: “Il mio bambino deve mangiare, ora come faccio a tornare a casa?”, domanda una ragazza. 

LA TECNICA DELLA SCUOLA E’ SOGGETTO ACCREDITATO DAL MIUR PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DELLA SCUOLA E ORGANIZZA CORSI IN CUI È POSSIBILE SPENDERE IL BONUS.

{loadposition bonus}

Gli alunni per l’intero pomeriggio non hanno saputo quando e se potevano tornare a casa. Poi finalmente la buona notizia del rientro. Dopo aver passato l’intero pomeriggio bloccati dentro quattro edifici scolastici, arriva per tutti gli alunni – molti dei quali in età da asilo – il via libera all’evacuazione. E la tensione si scioglie nell’abbraccio dei genitori.