Home Archivio storico 1998-2013 Estero Assunzioni in ruolo, precisazioni sulla posta certificata

Assunzioni in ruolo, precisazioni sulla posta certificata

CONDIVIDI
webaccademia 2020
Come avevamo riportato in un precedente articolo, il Miur, con la nota prot. n.  5838 del 31 luglio scorso, ha comunicato l’intenzione di utilizzare, sia per i docenti che per il personale Ata, la Pec per avvisare gli aspiranti delle eventuali convocazioni per le nomine in ruolo. Nella nota il Miur invitava il personale interessato  a dotarsi, se sprovvisto, di una casella di posta certificata.
Appena due giorni dopo il Ministero dell’istruzione ha pubblicato una nota di precisazioni sull’utilizzo della posta elettronica certificata per avvisare gli aspiranti delle eventuali convocazioni per le nomine in ruolo.
Nella nota prot. n. 5909 del 2 agosto 2012 si evidenzia  che "in riferimento alla nota prot. n. 5838 del 31 luglio u.s., relativa alla nuova modalità di convocazione del personale interessato alla stipula dei contratti a tempo indeterminato per l’a.s. 2012/2013, si precisa che l’utilizzo di tale modalità (invio della convocazione all’indirizzo di posta elettronica certificata dell’interessato) è sicuramente auspicabile (…) ma non può considerarsi esclusivo. Di conseguenza, nel caso si verificasse che il personale interessato non fosse provvisto di Pec, gli uffici adotteranno le modalità tradizionali di convocazione”.

Quindi, spazio ancora ai "sistemi tradizionali".

La nota prot. n. 5909 del 2 agosto 2012 è riportata in allegato nella colonna degli "Approfondimenti".

ICOTEA_19_dentro articolo
CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese