Home Politica scolastica Berlusconi ascolta i professori sul Ddl scuola

Berlusconi ascolta i professori sul Ddl scuola

CONDIVIDI
  • Credion

In un periodo dove il mancato ascolto sembra fare da padrone, Silvio Berlusconi si smarca firmando un documento dove si impegna a ricevere una delegazione di insegnanti contrari al Ddl 2994 su “La Buona Scuola renziana”.
Questo è quanto si evince da un comunicato di un gruppo di insegnanti “No DdL” che riferisce di un incontro tra Silvio Berlusconi e Stefano Caldoro (candidato alla Presidenza della Regione Campania), insieme a 5 docenti.
Nel documento si parla di organizzare un incontro tra gli insegnanti firmatari del documento e il gruppo al Senato di Forza Italia al fine di poter effettuare una forte azione di contrasto all’attuale Ddl 2994.
Di conseguenza la battaglia al Senato rischia di diventare incandescente per la maggioranza di Governo, la quale tira dritto per la sua strada ipotizzando la fiducia sul provvedimento.
Dopo il voto del 31 maggio, molto probabilmente si chiariranno a livello politico molte cose, prime fra tutte i rapporti di forza legati al consenso elettorale. Non rimane che aspettare, ma intanto Berlusconi sul Ddl 2994 sembra intenzionato a dare battaglia in senato fino all’ultimo voto.