Home Politica scolastica Boldrini e Fedeli “ingaggiano” gli studenti per andare a caccia di bufale

Boldrini e Fedeli “ingaggiano” gli studenti per andare a caccia di bufale

CONDIVIDI
  • Credion

Laura Boldrini, presidente della Camera, e Valeria Fedeli, ministra dell’Istruzione, insieme per dare caccia alle fake news.

Ecco il progetto di educazione civica digitale #BastaBufale: un decalogo per aiutare i ragazzi a difendersi dalle fake news.

Icotea

IL DECALOGO

  1. Condividi solo notizie che hai verificato
  2. Usa gli strumenti di Internet per verificare le notizie
  3. Chiedi le fonti e le prove
  4. Chiedi aiuto agli esperti
  5. Ricorda che anche Internet e i social network sono manipolabili
  6. Riconosci i vari tipi e gli stili delle notizie false
  7. Hai un potere enorme, usalo bene
  8. Dai il buon esempio: non lamentarti del buio, ma accendi la luce
  9. Impara a riconoscere gli odiatori e i provocatori seriali
  10. Ricorda che il tuo click ha un valore

LE PAROLE DELLA BOLDRINI

A La Repubblica, Laura Boldrini afferma: “In Rete c’è tutto. Opportunità straordinarie e bande di sciacalli. Ma la cosa grave è che buona parte degli utenti fatica a riconoscere il vero dal falso. Gli studenti, ad esempio. Bravissimi a navigare, ma come ha dimostrato una ricerca dell’università di Stanford spesso incapaci di distinguere una notizia da una pubblicità”. Boldrini ha detto di aver scritto a Zuckerberg chiedendo che venga istituito anche in Italia un centro di controllo sui fenomeni di odio in rete: “Trenta milioni di utenti in Italia meritano un investimento maggiore da parte dell’azienda”. Intanto del decalogo anti-bufale ha parlato anche il New York Times: “Quello delle fake news è un fenomeno planetario, riguarda tutti” conclude la presidente della Camera.