Home Archivio storico 1998-2013 Estero Cambiano scuola i bambini di Newtown

Cambiano scuola i bambini di Newtown

CONDIVIDI
  • Credion

A partire da oggi i bambini della scuola elementare di SandyHook, nel Connecticut, saranno ospiti di una scuola di una cittadina a otto chilometri più a sud. Si chiama Chalk Hill School che, chiusa l’anno scorso, in questi giorni è stata ripulita, ridipinta e resa fresca e allegra in tutta fretta, anche con l’aiuto di volontari, affinchè i bambini di SandyHook vi possano riprendere le lezioni.
Come ormai è noto, lo scorso 14 dicembre, Adam Lanza, un giovane squilibrato, uccise 20 bambini e sei insegnanti, fra cui la direttrice della scuola, Dawn Hochsprung, che aveva tentato, insieme alla psicologa, Mary Sherlach di fermare l’assassino. A dirigere la scuola è stata dunque richiamata temporaneamente la direttrice che era andata in pensione due anni fa, Donna Page. La signora ha incoraggiato i genitori ad accompagnare i bambini oggi, e anche a fermarsi nella scuola, ma ha suggerito che i piccoli siano trasportati a bordo dei soliti bus gialli “per riabituarli pian pianino alla loro routine”. Sugli autobus viaggeranno anche i cani di sostegno psicologico della Chiesa Luterana di Chicago, che già erano stati d’aiuto durante i giorni immediatamente seguenti il massacro. Un gruppo di dieci cani e i loro accompagnatori sono partiti da Chicago ieri mattina alle tre, in una carovana di Suv.
Grandi sforzi sono stati compiuti anche per rendere la scuola di Chalk Hill il più simile e familiare alla scuola di SandyHook: i maestri hanno fotografato le aule, e poi hanno tentato di ricrearle, portandosi dietro le lavagne, i gessetti, e tutto il materiale e gli oggetti che i bambini avrebbero riconosciuto.
Intanto su YouTube si è organizzata una campagna contro l’uso delle armi in Usa e che è subito diventata “virale”.Il video di attori e cantanti che invocano l’intervento contro le armi ha già oltre 6 milioni di contatti. Ma allo stesso tempo sta pure circolando anche un video dello Stato dell’Alabama, che invece insegna agli spettatori cosa fare se il loro ufficio viene attaccato da un killer armato. Il solo fatto che sia stato girato, con evidente spesa, prova quanto il rischio e il timore di essere coinvolti in simili attacchi non è più considerata una improbabile rarità, ma una possibilità a cui è bene prepararsi.