Home Politica scolastica Caro Renzi, noi genitori ci siamo

Caro Renzi, noi genitori ci siamo

CONDIVIDI

Caro Renzi, noi genitori dell’Age ci siamo. La partecipazione delle famiglie è lo spread positivo della scuola”. Così Fabrizio Azzolini, presidente dell’Age (Associazione italiana genitori) commenta l’annuncio del premier Matteo Renzi su un grande progetto partecipato sulla scuola. “L’alleanza educativa scuola-genitori – spiega Azzolini – è la base portante per il grande progetto educativo sulla scuola annunciato oggi dal premier Matteo Renzi. Un vero patto di partecipazione e corresponsabilità educativa che sia fondato sulla condivisione dei valori e su una reciproca e fattiva collaborazione nel rispetto delle competenze di ciascuno: l’Age lo ripete da oltre 46 anni e lo ricordano le linee di indirizzo su questo tema del Ministero dell’istruzione del 2012. I genitori infatti sono i primi responsabili dell’educazione dei figli. Questo prioritario e irrinunciabile diritto alla libertà educativa dei figli a scuola si incontra e si allea con la libertà di insegnamento degli insegnati.

E’ una sfida urgente nell’attuale emergenza educativa dei nostri ragazzi. Una sfida che insieme già stiamo vincendo ogni giorno negli istituti e nelle classi in cui si promuove il ruolo delle famiglie nella formulazione di proposte, nelle scelte di alcune attività formative e in altri aspetti che riguardano i percorsi educativi. E’ lo spread positivo della partecipazione delle famiglie a scuola, con conseguenze sugli apprendimenti dei figli certificati dall’ultimo rapporto PISA-Ocse”.

Icotea

“Allora, alleanze nuove scuola-genitori-istituzioni pubbliche nazionali e locali possono davvero ricostruire la scuola italiana, mettendo al centro lo studente e riportando la scuola e l’educazione al centro della società e della politica per il bene del Paese”, conclude Azzolini.