Home Estero Covid, Israele e Regno Unito riaprono

Covid, Israele e Regno Unito riaprono

CONDIVIDI
  • Credion

Secondo Eran Segal, biologo computazionale del Weizmann Institute of Science, uno dei centri di ricerca più prestigiosi al mondo, ha spiegato alla agenzie che «è possibile che Israele abbia raggiunto una sorta di immunità di gregge e, comunque, abbiamo una rete di sicurezza ampia».

Anche se ci sarebbero stati soli 86 casi di contagio nel giro delle ultime 24 ore, spiagge e discoteche si sarebbero riempite e si farebbe festa, mentre nei parchi i giovani non si fanno problemi a incontrarsi e, ora che la bella stagione è entrata, non è difficile imbattersi in tantissimi di loro sdraiati per un momento di relax a prendere il sole. 

Icotea

«Penso che questo renda possibile rimuovere immediatamente alcune delle restrizioni» sottolinea ancora Segal. Se il traguardo venisse confermato, Israele potrebbe essere il primo Paese al mondo a raggiungere l’immunità di gregge. E dunque Israele  potrebbe perfino cancellare l’obbligo di indossare la mascherina a partire dalla prossima settimana e dare il via libera nei campus universitari. 

In ogni caso, precisa La Stampa, il  ritorno alla vita normale è consentito a chi ha il passaporto vaccinale e dunque solo a chi ha già fatto il vaccino o ha avuto il Covid. 

Discorso similare in Inghilterra 

Qui la settimana scorsa, i ricercatori della University College London hanno dichiarato che la Gran Bretagna raggiungerà l’immunità di gregge oggi, 12 aprile. Forte di una campagna vaccinale tra le più rapide del mondo  per il Regno Unito oggi, 12 aprile, dovrebbe essere un’altra giornata nodale per le riaperture post-pandemia: in particolare pub e ristoranti potranno ricominciare a servire i clienti, purché all’aperto.