Home Archivio storico 1998-2013 Estero Cultura popolare e istruzione nel XXI secolo

Cultura popolare e istruzione nel XXI secolo

CONDIVIDI
  • Credion


L’incontro di Nantes si articolerà in più attività:


• sei conferenze;

• sei seminari pomeridiani;

• esposizioni permanenti sui temi principali del dibattito;

• proiezione di film sui giochi tradizionali nei differenti Stati Membri dell’Unione Europea;

• attività di animazione sulla scoperta e l’introduzione di nuovi giochi;

• presenza di stand di produttori di giochi, federazioni, associazioni e di case editrici di libri.


La manifestazioni prevede anche attività di animazione serale.

La manifestazione è stata organizzata in seguito all’aumentata consapevolezza, relativamente all’importanza dei giochi tradizionali che hanno una radice regionale o locale. Questi, però, a differenza delle attività sportive, non dispongono dei mezzi necessari che possano garantirne la loro diffusione e vitalità. La loro conservazione bensì può essere garantita solo dalla visibilità pubblica e dall’istruzione. Questo nuovo interesse verso i giochi tradizionali è stato supportato da diverse organizzazioni internazionali tra cui: il Breton Cultural Institute, dalla Confederation of Falsab, l’International Federation of Celtic Wrestling (Filc) l’International Institute of Corporeal Anthropology.
Per ricevere un programma dettagliato dell’incontro chiedere una copia della brochure per mezzo dell’e-mail presente in "Ulteriori approfondimenti".