Home Politica scolastica DdL Scuola: audizioni Senato, oggi ascoltati i sindacati

DdL Scuola: audizioni Senato, oggi ascoltati i sindacati

CONDIVIDI
  • Credion

Alle 10 iniziate le audizioni con le Organizzazioni Sindacali

Sentiti i rappresentanti di Flc-Cgil, Cisl-Scuola, Uil-Scuola, Snals e Cobas.

Icotea

 

ore 12.15

Termina il lungo appassionato intervento di Stefano D’Errico (Unicobas)

 

ore 12.20

Inizia l’intervento di Rino Di Meglio (Fgu-Gilda degli Insegnanti) che mette l’accento sull’individuazione dei meccanismi di valutazione dei docenti. Aumentare il corpo ispettivo. Stralciare dal DdL la parte delle assunzioni e creare un piano biennale o triennale di immissioni in ruolo.
Si può riascltare l’intervento su GildaTv https://youtu.be/IbxdG2OL2xo

 

ore 12.30

La parola passa a Guglielmo Trovato (Cisal Scuola): “Che fine ha fatto la legge 104?” Al docente viene chiesto sempre di più ma con lo stesso stipendio”
Si evidenzia clausola per il personale Ata con un piano straordinario assunzioni e invita a non scordare la graduatoria di sceonda fascia. “Docenti che faranno supplenze in materie diverse dalla propria rappresenta assurdità”. 

ore 12.45

Interviene Marcello Pacifico (Anief) che chiede di trovare un criterio oggettivo per la selezione dei docenti.
Proposte per inserire nelle assunzioni gli idonei dei concorsi. Non va bene il preside padrone d’azienda, anche “perchè è contraddittorio con la procedura dei concorsi”. Anche lui sottolinea il problema delle supplenze. Chiede inoltre l’assunzione dei 10 mila lavoratori del personale Ata. Inoltre bisogna utilizzare fondo destinato al precariato

ore 13.11

Concluse le audizioni.

Precisazioni:

 

ore 13,20  

Prende la parola la senatrice Blundo (M5S)  per le precisazioni e chiede se è utile prevedere una graduatoria da seguire e se istituire un codice deontologico per la valutazione degli insegnanti.

Il senatore Tocci chiede se l’abilitazione ha importanza per il concorso in questo Ddl, mentre la senatrice Petraglia (Gruppo misto) chiede maggiori chiarimenti sui docenti di sostegno e sulle assunzioni delle 100 unità del personale scolastico

Le risposte dei sindacati:

La Cgil insiste sulla stabilizzazione Ata, sui docenti di sostegno e piano straordinario di assunzioni. 
Anche la Cisl pone l’attenzione sulle assunzioni Ata e sui concorsi. La corte europea fra due anni dichiarerà questo Ddl illeggittimo.
Uil Scuola docenti anziani che possano seguire i più giovani, come tutor. La continuità degli insegnanti di sostegno è una garanzia per gli studenti diversamente abili. Contrarietà al dirigente scolastico con ampie funzioni.
Gli Snals disponibili al dialogo e a trovare soluzioni. Due commi dell’articolo 10 in contrasto., quelli legati agli albi territoriali.
Cobas Organico Ata e organico funzionale devono essere stabilizzati per il corretto funzionamento scolastico.
Unicobas sottolinea il problema del precariato. Bisogna ascoltare le opinioni degli insegnanti. Si devono integrare gli organici e rigettare la riforma Gelmini. L’organo funzionale è ottimo, ma deve essere gestito con logica e non utilizzando la triennalizzazione dei contratti che favorisce il precariato. 
Gilda Insegnanti  sostiene che gli insegnanti sono professionisti e devono avere un codice deontologico. riforme durano anni, infatti ancora stiamo discutendo la precedente del ministro Gelmini.