Home Politica scolastica Decreti L.107/15, venerdì 7 aprile si chiude sulla cultura umanistica: delega in...

Decreti L.107/15, venerdì 7 aprile si chiude sulla cultura umanistica: delega in CdM

CONDIVIDI

La ministra dell’Istruzione è stata di parola: a poche ore dell’annuncio dell’imminente via libera ai decreti legislativi della L.107/15, arriva l’annuncio ufficiale sulla prima delega.

Inaugurando al Miur, domenica 2 aprile la mostra ‘Miur Art’, che raccoglie una selezione delle opere della prima Biennale nazionale dei Licei artistici, la Ministra Valeria Fedeli ha detto che  “al Consiglio dei ministri del 7 aprile, spero con il più ampio consenso possibile, porteremo la delega sulla cultura umanistica”.

Icotea

Il riferimento è al decreto legislativo recante norme sulla promozione della cultura umanistica, sulla valorizzazione del patrimonio e delle produzioni culturali e sul sostegno della creatività (Atto 382).

“E’ una scelta – ha spiegato Fedeli – che considero molto importante e che amplia la possibilità per le nostre scuole di ogni ordine e grado di valorizzare tutto ciò che riguarda la cultura umanistica e le arti”.

Parlando della mostra, la ministra ha detto che “è molto importante far conoscere all’esterno la capacità che le scuole hanno di valorizzare il talento dei nostri ragazzi. Oggi portiamo qui al Ministero dei veri e propri gioielli che siamo felici di mostrare alla cittadinanza”.

 

{loadposition carta-docente}

 

A due giorni dal Consiglio dei Ministri, quindi, si ha quindi la certezza solo sull’approvazione del primo decreto legislativo. Resta da capire, ora, se in quella sede saranno discussi e valutati anche gli altri sette decreti.

Oppure, se il Governo si è preso qualche altro giorno per decidere su diversi aspetti controversi. In particolare, sul sostegno, su formazione e reclutamento, sulla valutazione degli alunni, sulla riforma dell’età 0-6 anni.

Il tempo, tuttavia, non sarà molto: applicando la normativa sulla loro approvazione, si evince che la data off limits è il 17 aprile. Che però cade nel giorno di Pasquetta. Quindi, a meno di improbabili slittamenti, motivati e supportati da provvedimenti formali, il Governo dovrà chiudere i “giochi” sull’attuazione della Buona Scuola entro venerdì 14 aprile. Appena una settimana dopo l’approvazione del primo testo sulla cultura umanistica.

 

{loadposition deleghe-107}