Home Archivio storico 1998-2013 Riforme Decreto legge sull’Università: la Camera approva definitivamente

Decreto legge sull’Università: la Camera approva definitivamente

CONDIVIDI
  • Credion

Conclusione scontata per l’iter parlamentare del decreto legge recante disposizioni urgenti per il diritto allo studio, la valorizzazione del merito e la qualità del sistema universitario e della ricerca : nel corso della seduta del 7 gennaio la Camera ha votato la fiducia posta dal Governo sull’approvazione del provvedimento, 302 deputati hanno votato a favore e 228 contro.
Giovedì, 8 gennaio, invece, la definitiva approvazione del disegno di legge.
Altrettanto scontate le dichiarazioni di voto: tutte a sostegno incondizionato dell’operato del Governo quelle dei partiti di maggioranza, tutte contro e senza appello quelle dei deputati dell’opposizione.  

Paola Goisis (Lega Nord) ha sottolineato come il provvedimento propone un sistema di finanziamento volto a premiare l’efficienza e l’efficacia degli atenei, un aggiornato modello di governance, misure atte a garantire in maniera più adeguata il diritto allo studio dei meno abbienti oltre che un meccanismo più trasparente di reclutamento della docenza.
Al contrario Eugenio Mazzarella (Pd) ha messo in evidenza l’assenza di una visione  organica dei problemi dell’università e della ricerca da parte del Governo.
Intanto il Ministero esordisce soddisfatto con alcuni punti chiave contenuti nel disegno di legge approvato e che sintetizza in: trasparenza nei concorsi, stop alle baronie, più spazio ai giovani, premiare i bilanci virtuosi delle Università.
In un comunicato stampa, pubblicato sul sito del Miur sono raccolti, punto per punto, tutte le novità apportate dal disegno di legge.