Home I lettori ci scrivono Docenti ingabbiati: “discriminazione nei nostri confronti”

Docenti ingabbiati: “discriminazione nei nostri confronti”

CONDIVIDI

Siamo i Docenti Ingabbiati di ruolo di ogni ordine e grado, con numerosi anni di servizio nella classe di concorso di appartenenza. Dopo anni di lotte e richieste, siamo riusciti ad ottenere il concorso straordinario abilitante bandito nel luglio del 2020, per il quale abbiamo pagato una tassa di iscrizione ma del quale ormai si sono perse le tracce. Stiamo chiedendo ormai da molto tempo che vengano riattivati i Percorsi Abilitanti Speciali (PAS) per consentire a tutti, docenti precari e di ruolo, di poter conseguire una prima o seconda abilitazione.

Con nostro grande rammarico, abbiamo da poco letto la notizia che è stato approvato un emendamento al decreto Milleproroghe che avvierà un nuovo concorso straordinario con una singola prova entro il 15 giugno. Questo concorso è rivolto ai docenti precari che hanno tre anni di servizio nella scuola statale, di cui uno specifico nella classe di concorso per cui si partecipa. Chi supera l’unica prova prevista, potrà frequentare “un percorso di formazione anche in collaborazione con le università che ne integra le competenze professionali”.

Icotea

Perché, anche questa volta, è richiesto l’anno di servizio specifico nella classe di concorso per la quale ci si vuole abilitare? Perché, anche questa volta, noi docenti di ruolo veniamo discriminati? Sono anni che aspettiamo di poterci abilitare in un’altra classe di concorso per poter fare il passaggio di ruolo! Non abbiamo l’anno di servizio specifico ma abbiamo anni ed anni di servizio nella classe di concorso di appartenenza e il fatto di non avere l’anno specifico non può e non deve essere motivo di discriminazione nei nostri confronti!

Siamo di ruolo perché abbiamo già superato altri concorsi e abbiamo svolto diversi anni di servizio! Per tutti questi motivi, chiediamo che il nuovo concorso straordinario sia aperto anche ai docenti di ruolo senza servizio specifico, per poter frequentare il percorso di formazione universitario previsto, in modo tale da permettere, anche a noi come ai docenti precari, di conseguire l’abilitazione nella scuola secondaria!!SIAMO STANCHI DI ASPETTARE…….È UN NOSTRO DIRITTO POTERCI ABILITARE!!
Docenti ingabbiati