Home Attualità Droga a scuola, non solo marijuana: i pusher portano pure la cocaina

Droga a scuola, non solo marijuana: i pusher portano pure la cocaina

CONDIVIDI

Spesso sentiamo parlare di droga all’interno degli istituti. Con dirigenti scolastici costretti, in alcuni casi, a fare intervenire le forze dell’ordine. Ma chi porta le sostanze stupefacenti tra i banchi di scuola? Come si riesce ad attivare lo smercio tra i giovani delle sostanze? Per rispondere a questa domanda, abbiamo deciso di proporre la vicenda accaduta in questi giorni nelle scuole superiori di Novara. Rientra nell’operazione “School”, svolta dai carabinieri del reparto operativo della città piemontese.

Tre persone in carcere

Si tratta di indagine, seguita dai carabinieri, che un paio di notti fa ha portato a eseguire dieci ordinanze di custodia cautelare: tre persone sono state portate in carcere, sette sono state messe agli arresti domiciliari. Ad eseguire i provvedimenti sono stati i militari del reparto operativo e del nucleo investigativo. L’indagine era cominciata nel 2017 nell’ambito del monitoraggio degli istituti scolastici.

Icotea

L’attenzione, scrive l’Ansa, si è concentrata su un diciannovenne che, a Trecate (Novara), utilizzata il parco Cicogna come base per commerciare cocaina e marijuana; il ragazzo cedeva stupefacenti anche ai suoi compagni di scuola superiore. Il canale di rifornimento era un quarantacinquenne.

Era stato arrestato a ottobre per droga, ma dopo essere tornato in libertà – con obbligo di firma – aveva ripreso a spacciatore. Ruggero Ettolli, 45 anni, residente a Trecate, nell’autunno del 2017 era stato fermato con 4 chilogrammi di hashish e marijuana.

Lo spacciatore e il pusher rifornivano 80 consumatori tra i banchi

Da libero, aveva trasformato come “casa base” per la sua attività, un’area pubblica di Trecate, il parco Cicogna, dove riforniva di stupefacente un gruppetto di pusher: tra loro, un diciannovenne che smerciava “fumo”, ma anche cocaina, ai frequentatori dell’istituto scolastico, e che ora è stato arrestato insieme a Ettolli e a un altro giovane.

Ai domiciliari sono stati messi otto ragazzi fra i 18 e i 21 anni. Per l’ottantina di consumatori di stupefacenti individuati nel corso dell’indagine scatteranno le sanzioni amministrative.

Nel corso di una perquisizione sono stati sequestrati oltre quattro chilogrammi di hashish e marijuana.