Home Politica scolastica Educazione civica: c’è una bozza di decreto, ma non basta ancora

Educazione civica: c’è una bozza di decreto, ma non basta ancora

CONDIVIDI
webaccademia 2020

La notizia è di pochi minuti fa: nella giornata di oggi, martedì 27 agosto, il Ministero ha trasmesso al CSPI lo schema di decreto che dovrebbe consentire di avviare l’insegnamento dell’educazione civica a partire dal prossimo settembre.
La notizia è una conferma della nostra anticipazione.
Il fatto che la bozza di decreto sia stata inviata al CSPI non cambia la nostra analisi, perchè ciò che conta è un altro dato: il Consiglio superiore non si riunirà in via d’urgenza e quindi per conoscerne il parere bisognerà attendere ancora un po’ di tempo, senza considerare che – dalle informazioni in nostro possesso – sembra che dal CSPI abbiano già lasciato intendere al Ministero che prima di tutto andrà trovata una intesa con le organizzazioni sindacali dal momento che la legge ha ricadute importanti sull’organizzazione del lavoro e sugli impegni dei docenti (la questione del ruolo del coordinatore dell’educazione civica è uno dei nodi da sciogliere).
Il ministro Bussetti, evidentemente, aveva semplificato un po’ troppo tutto il problema che, invece, si sta rivelando ogni giorno più complicato.

Preparazione concorso ordinario inglese