Home Personale Esame di Stato II grado: ecco chi ha l’obbligo di presentare domanda

Esame di Stato II grado: ecco chi ha l’obbligo di presentare domanda

CONDIVIDI

Tanti docenti sono in attesa della circolare Miur per potere presentare la domanda per la partecipazione agli esami di Stato delle scuole secondarie di II grado come Presidente e/o Commissario esterno.

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AGLI ESAMI DI STATO PER PRESIDENTE E/O COMMISSARIO

Icotea

Le schede di partecipazione degli aspiranti alla nomina nelle commissioni degli esami di Stato tramite il Modello ES-1 devono essere trasmesse esclusivamente on line nel portale POLIS. Al personale scolastico a riposo, nel caso di difficoltà o impossibilità di accesso al portale POLIS, è consentita la possibilità di trasmettere il modello ES-1 cartaceo all’ambito territoriale provinciale della provincia di residenza.

TEMPISTICA DELLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La circolare dove sono disposte le date di partenza e di scadenza della presentazione del modello ES-1 per partecipare agli esami di Stato per la scuola secondaria di secondo grado è ormai pronta e prossima alla pubblicazione. Le date potrebbero essere, ma si tratta ancora di semplici indiscrezioni trapelate da Viale Trastevere, a partire da lunedì 12 marzo fino alle ore 14,00 del giorno 29 marzo 2018.

DIRIGENTI E DOCENTI CHE HANNO L’OBBLIGO DI PRESENTARE LA DOMANDA

Sono obbligati alla presentazione della scheda di partecipazione come presidente: i dirigenti scolastici in servizio preposti ad istituti statali di istruzione secondaria di secondo grado e ad istituti di istruzione statali nei quali funzionano corsi di studio di istruzione secondaria di secondo grado, nonché i dirigenti preposti ai convitti nazionali e agli educandati femminili.

Sono obbligati alla presentazione della scheda di partecipazione come commissario esterno:  i docenti, se non designati commissari interni o referenti del plico telematico, – ivi compresi i docenti-tecnico pratici con insegnamento autonomo e quelli con insegnamento in compresenza di cui all’articolo 5 della L. n. 124/1999 e gli insegnanti di arte applicata – con rapporto di lavoro a tempo indeterminato (compresi i docenti assegnati sui posti del potenziamento dell’offerta formativa), in servizio in istituti di istruzione secondaria di secondo grado statali: – che insegnano, nelle classi terminali e non terminali, discipline rientranti nei programmi di insegnamento dell’ultimo anno dei corsi di studio; che, pur non insegnando tali discipline, insegnano materie che rientrano nelle classi di concorso afferenti alle discipline assegnate ai commissari esterni; – che sono compresi in graduatorie di merito per dirigente scolastico; – che abbiano svolto per almeno un anno nell’ultimo triennio, incluso l’anno in corso, le funzioni di dirigente scolastico incaricato o di collaboratore nelle scuole statali di istruzione secondaria di secondo grado; i docenti, se non designati commissari interni o referenti del plico telematico,– ivi compresi i docenti tecnico-pratici con insegnamento autonomo e quelli con insegnamento in compresenza di cui all’articolo 5 della legge n. 124/1999 e gli insegnanti di arte applicata – con rapporto di lavoro a tempo determinato, fino al termine dell’anno scolastico o fino al termine delle attività didattiche, in servizio in istituti statali d’istruzione secondaria di secondo grado: – che insegnano, nelle classi terminali e non, discipline rientranti nei programmi di insegnamento dell’ultimo anno dei corsi di studio; – che insegnano materie riconducibili alle classi di concorso afferenti alle discipline assegnate ai commissari esterni, in possesso della specifica abilitazione all’insegnamento o di idoneità di cui alla legge n. 124/1999 o di titolo di studio valido per l’ammissione ai concorsi per l’accesso ai ruoli.