Home Attualità Faraone: presto un tavolo anti-discriminazioni, costruirà le linee guida sul rispetto delle...

Faraone: presto un tavolo anti-discriminazioni, costruirà le linee guida sul rispetto delle differenze

CONDIVIDI
webaccademia 2020

“È in corso l’istituzione del tavolo tecnico di esperti per costruire le linee guida sulla lotta alle discriminazioni per il rispetto delle differenze”: lo dice il sottosegretario Davide Faraone.

“Il tavolo – scrive Faraone su Facebook – scriverà una prima bozza di linee guida per l’attuazione del comma 16, elaborata da esperti del mondo della pedagogia, della didattica, degli studi di genere, del diritto dei diritti. Poi, le consultazioni con i referenti delle associazioni. Le linee guida saranno un ausilio e un supporto”: lo scrive. Il comma 16 della legge sulla Buona Scuola è relativo alle attività formative sull’educazione alla parità tra i sessi, la prevenzione della violenza di genere e di tutte le discriminazioni”. “Non siamo appassionati alle polemiche – continua Faraone – alcuni ci attaccano perché lottiamo per i diritti, altri perché non lottiamo abbastanza? A ciascuno il suo. Qui non c’entrano le questioni di parte, c’entra la scuola. Che è di tutte le parti e da qualche parte si deve incontrare: quella dei diritti, stabiliti in sede costituzionale, in sede nazionale e in sede europea. Noi pensiamo che la scuola abbia un modo professionale e specifico di fare il suo, non appaltiamo ad altre agenzie decisioni che competono il singolo patto tra scuola e famiglia”.

ICOTEA_19_dentro articolo

 

{loadposition eb-progetti}

 

“Quello che sta accadendo – aggiunge il sottosegretario – è una cosa nuova e delicata, che vive di dubbi e di complessità. Gli istituti devono sapere, avere delle indicazioni, maturare gli strumenti, comprendere e riflettere. Ma saranno poi loro, nella loro autonomia a decidere insieme ai genitori come portare avanti questa battaglia di civiltà epocale, se da soli o con il concorso di associazioni e operatori: la battaglia educativa per il rispetto profondo dell’altra e dell’altro e per la libertà nella responsabilità. Vera base per la lotta ad ogni discriminazione, che hanno tutte lo stesso segno e la stessa radice. Siamo tutti diversi ma uguali nei diritti e nei doveri”.

“Cresceremo insieme, adulti e bambini, per governare e non subire i cambiamenti. La scuola torna ad avere quella centralità culturale e sociale di guida. Solo attraverso quest’alleanza può nascere un rinnovato impegno di crescita civile del Paese. Adelante”, conclude Faraone.

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola

Preparazione concorso ordinario inglese