Home Università e Afam Fondi per le Università non statali

Fondi per le Università non statali

CONDIVIDI

Uno stanziamento pari a 45.178.400, assegnato alle Università non statali legalmente riconosciute di cui alla legge n. 243/91, è stato ripartito nel modo seguente:

33.598.400 destinati globalmente agli Atenei non statali legalmente riconosciuti, con esclusione di alcuni, in misura proporzionale alla quota di contributo per il funzionamento ordinario attribuita agli stessi nell’esercizio 2014, al netto di quanto attribuito nel medesimo anno per interventi straordinari o una tantum, dell’importo assegnato quale rimborso degli esoneri delle tasse e dei contributi degli studenti e dell’importo attribuito a fini premiali;

Icotea

b) 1.300.000 destinati per un importo di € 650.000 per ciascuna istituzione alle Università telematiche “Uninettuno” e “Guglielmo Marconi”;

c) 280.000 destinati rispettivamente per un importo di € 40.000 per l’Università telematica “Giustino Fortunato”, € 40.000 “Università telematica San Raffaele”, € 40.000 “Universitas telematica Mercatorum” € 80.000 “Università telematica Nicolò Cusano, € 40.000 per “Università telematica Unitelma Sapienza” e € 40.000 per “Università per stranieri Dante Alighieri”;

d) 10.000.000 di cui all’art. 4, comma 2, della legge n. 268/02 in premessa citata, destinati a ciascun Ateneo di cui alla lettera a) quale compensazione del mancato gettito delle tasse e dei contributi universitari derivante dall’incremento degli esoneri totali riconosciuti nell’anno accademico 2014/2015 rispetto a quelli concessi nell’anno accademico 2000/2001 o comunque, compatibilmente con le disponibilità di bilancio, per il maggiore onere conseguente agli esoneri stessi.