Home Politica scolastica Giannini: i 500 euro ai docenti per l’aggiornamento sono un segnale concreto...

Giannini: i 500 euro ai docenti per l’aggiornamento sono un segnale concreto di attenzione

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Secondo il ministro Giannini la firma al decreto sui 500 euro ai docenti per l’aggiornamento rappresenta un “segnale concreto di attenzione” verso di loro.

Attraverso un comunicato, il Miur spiega che “il decreto con le modalità di assegnazione e utilizzo della Carta elettronica” introduce le modalità di distribuzione dei 500 euro annui “a tutti i docenti per l’acquisto di libri, corsi, software, hardware, ingressi a eventi culturali utili per l’aggiornamento professionale”.

ICOTEA_19_dentro articolo

L’importo sarà assegnato “per ciascun insegnante di ruolo di ogni ordine e grado di istruzione. In attesa della distribuzione materiale della Carta, i 500 euro saranno assegnati, per l’anno scolastico 2015/2016, con una erogazione diretta ai beneficiari.

 

{loadposition eb-progetti}

 

“La Carta rappresenta un altro impegno mantenuto. Con la Buona Scuola la professione insegnante torna finalmente ad essere valorizzata”, ha precisato il ministro Stefania Giannini.

“Dopo anni di mancate decisioni stiamo investendo risorse importanti e durature nel tempo: oltre ai fondi per la Carta, che ammontano complessivamente a 381 milioni all’anno, sono previsti 40 milioni, sempre all’anno, per la formazione in servizio e 200 milioni all’anno per la valorizzazione del merito. Si tratta di evidenti segnali di attenzione concreta da parte del Governo nei confronti dei docenti”, ha concluso Giannini.

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola

Preparazione concorso ordinario inglese