Home Politica scolastica Giannini: “solo” 7mila assunti costretti a spostarsi da Sud a Nord

Giannini: “solo” 7mila assunti costretti a spostarsi da Sud a Nord

CONDIVIDI
webaccademia 2020

“Sono circa 7mila i docenti che affronteranno la mobilità da Sud a Nord: è più o meno lo stesso numero dell’anno scorso”, quando “questi docenti erano supplenti, solo che ora hanno un posto fisso”.

Lo ha detto, il 2 settembre nella Sala della Comunicazione del Miur, il ministro dell’istruzione Stefania Giannini, nel corso di una conferenza stampa allestita appositamente sull’andamento della fase B del piano di assunzioni previsto dalla riforma.

ICOTEA_19_dentro articolo

Resta ancora da capire, visto che la conferenza stampa è in corso, se le 7mila assunzioni lontane da casa riguardino solo la fase B o siano frutto di una previsione comprendente anche la fase C: in questo secondo caso, si andrebbe al di sotto del 10 per cento indicato nei giorni scorsi dal ministro. Nel primo caso, invece, se siamo di fronte a 7mila immissioni in ruolo, con spostamenti notevoli forzati, su 16mila, allora la percentuale diventa ben diversa: riguarderebbe quasi un precario su due!

Appena disponibili, vi forniremo gli aggiornamenti sulla materia.

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola

Preparazione concorso ordinario inglese