Home Archivio storico 1998-2013 Sistemi scolastici europei I diversi sistemi per conseguire il diploma o il certificato d’istruzione secondaria...

I diversi sistemi per conseguire il diploma o il certificato d’istruzione secondaria nei paesi europei: Svezia

CONDIVIDI
  • Credion

La Svezza è il paese scandinavo, che vanta più primati nelle statistiche economiche, ecologiche, culturali e civili a livello internazionale, ed è anche all’avanguardia nel sistema d’istruzione sia in Europa, sia nel globo. Il sistema si caratterizza in primis per possedere un’educazione quasi totalmente gratuita, dalle scuole primarie (Förskola) e elementari, fino all’università, la cui tradizione risale al 1477, anno di costituzione dell’università di Upsala, che è gratuita, ma prevede a pagamento – come potremo illustrare oltre – solo l’iscrizione alle Unioni Studentesche. In Svezia, l’istruzione obbligatoria è di 9 anni, da 6/7 a 15/16 anni. Il sistema scolastico è così articolato: – educazione pre-scolastica (Förskola) con la scuola materna (daghem oppure dagis) da 1 anno ai 5 anni; – scuola pre-elementare (Förskoleklass) a 6 anni di età; – scuola Primaria e Secondaria denominata Grundskola da 6/7 a 15/16 anni (scuola dell’obbligo) la quale prevede 9 livelli di studio (Årskurs); – scuola superiore (Gymnasieskola) della durata di 3 anni, dai 16 ai 20 anni; – educazione di tipo universitario (Grundläggande högskoleutbildning) con le Università (Universitet) e college universitari (Högskola) dalla durata media di 2/5 anni (dal 1 luglio 2007 il sistema universitario svedese di studi ha subito, come vedremo, notevoli cambiamenti); – educazione post-universitaria (Forskarutbildning-forskarnivå). 
In Svezia l’obbligo scolastico a tempo pieno come suddetto ha una durata di nove anni per bambini di età compresa tra 7 e 16 anni. I bambini possono però iniziare la scuola all’età di 6 anni se i genitori lo desiderano e se il comune di residenza può offrire tale possibilità. 
Tutti i comuni hanno offerto questa possibilità dall’anno scolastico 2006-2007. Il 1° luglio 1995 è stato varato un nuovo programma d’insegnamento, con nuovi programmi dei corsi e orari scolastici che valgono per tutta la scuola dell’obbligo. I programmi dei corsi indicano gli obiettivi da raggiungere alla fine del quinto e del nono anno scolastico. Negli orari scolastici è indicato il numero minimo delle ore di corso che vengono garantite agli allievi durante i nove anni della scuola dell’obbligo (6665 ore). L’anno scolastico inizia in agosto e termina nel giugno dell’anno prossimo ed è suddiviso in due semestri.
Le date variano ogni anno ed in ciascun comune. In base alla legge, la scuola è obbligatoria per tutti i residenti in Svezia che hanno diritto all’istruzione nel contesto del sistema educativo nazionale. 
L’istruzione obbligatoria si svolge nell’ambito della scuola di base comune ed è gratuita. I comuni sono obbligati a fornire agli allievi tutto il materiale didattico necessario per lo svolgimento del lavoro scolastico, soprattutto i testi, nonché i mezzi di trasporto scolastico. Gli allievi non hanno diritto al trasporto gratuito se frequentano una scuola diversa da quella del comune di residenza. L’inglese è la prima lingua straniera obbligatoria. Sono le singole scuole a decidere quando inizia l’insegnamento della lingua straniera ma il requisito del livello di conoscenze alla fine del quinto anno è uguale per tutti. 
Gli alunni devono scegliere una seconda lingua straniera fra le seguenti lingue obbligatorie: tedesco, francese e spagnolo. Ogni comune deve poter offrire l’insegnamento in almeno due fra queste lingue. Può venire offerto l’insegnamento di una terza lingua a titolo di opzione locale o di libera scelta da parte degli allievi. I progressi degli allievi vengono ponderati tramite una valutazione permanente. Di regola, gli allievi vengono promossi alla classe successiva, ma l’insegnante può, l’accordo dei genitori, decidere di non promuovere un alunno alla classe successiva. Nel 2005 è stato introdotto un sistema di assegnazione di voti in rapporto con gli obiettivi e con le conoscenze acquisite. A partire dall’ottavo anno vengono assegnati giudizi di triplice livello: sufficiente, buono, ottimo. Alla fine della carriera scolastica di un allievo viene assegnato un voto conclusivo. 
Tale voto viene assegnato al termine della scuola dell’obbligo, oppure ancora prima se l’allievo soddisfa i requisiti del nono anno. Oltre al materiale scolastico gratuito, tutti i bambini in Svezia hanno diritto agli assegni familiari fino al 1° trimestre compreso dell’anno in cui compiono 16 anni. C’è poi la possibilità di beneficiare di una proroga del versamento degli assegni familiari per i mesi in cui l’allievo continua a frequentare la scuola dell’obbligo dopo l’età di 16 anni. Quanto agli esami dobbiamo sottolineare come vi sono due tipi di esami: esame generico ed esame professionale.
La lunghezza del periodo di istruzione varia da 2 a 5 anni e mezzo e l’esame professionale vale soprattutto per le professioni che richiedono un riconoscimento ufficiale (per esempio, la medicina). Esame di scuola superiore con specializzazione stabilita da un’università o scuola superiore (almeno due anni di studi); Kandidatexamen (almeno 3 anni di studi); Magisterexamen (almeno 4 anni di studi). La Svezia prevede – come abbiamo illustrato – iscrizione e frequenza sempre gratuiti. Malgrado questo valga per tutti i livelli d’istruzione (dalla scuola dell’obbligo all’università), gli studenti universitari, iscrittisi a pagamento alle Unioni studentesche, vengono assistiti nelle loro spese dall’Istituto Nazionale Studentesco Svedese (Centrala studiestödsnämnden (CSN) attraverso l’erogazione di una somma di denaro che nel luglio di quest’anno ammonta a circa 200 euro alla settimana (di cui circa 70 euro a fondo perduto, il restante erogato sotto forma di prestito studentesco). 
Nel 2001 il parlamento svedese ha promulgato la Legge di uguale trattamento degli studenti nell’educazione superiore, nei riguardi del sesso e dell’orientamento sessuale, dell’etnia, dell’origine, della religione e di handicap fisici o psichici, che comprende un corredo sanzionatorio tale da prevenire e reprimere esemplarmente qualsiasi sua violazione (atti di discriminazione, abuso verbale e fisico tra studenti – come il cd. bullismo – o personale impiegato). Quanto all’oggetto precipuo della nostra analisi ovvero il certificato d’istruzione secondaria, va sottolineato che il SG o Slutbetyg fran gymnasieskolan è ex professo un certificato di compiuti studi, che indica le materie dei corsi e i voti ottenuti e costituisce il requisito minimo per accedere alle classi d’istruzione superiore, non comporta alcun preliminare esame; ma viene rilasciato al termine dei 3 anni d’istruzione secondaria superiore (gymnasieskola) sulla base dei voti ottenuti in ciascun corso. 
Al fine di facilitare la standardizzazione della valutazione degli alunni, possono essere tenuti in considerazione i risultati degli esami nazionali in alcune materie.