Home Politica scolastica I fondi europei non spesi dalle Regioni dirottati sulle scuole

I fondi europei non spesi dalle Regioni dirottati sulle scuole

CONDIVIDI

Far avere alle scuole tutte le risorse dei fondi strutturali europei che non vengono utilizzati dalle Regioni. Lo ha dichiarato il premier Matteo Renzi, durante la conferenza stampa ai cantieri di Expo tenuta il 13 agosto.

“Da palazzo Chigi – ha dichiarato Renzi – si è cominciato a togliere fondi europei alle Regioni che non li spendono e a metterli sulle scuole”. Secondo il presidente del Consiglio fino a oggi l’Italia “ha speso i fondi strutturali peggio di come avrebbe potuto” e per questa ragione “il governo cercherà di cambiare il modello (d’impiego, ndr) sui fondi strutturali”. “Mi fa piacere – ha concluso Renzi – che vi siate accorti che c’è un problema sui fondi strutturali”.

Icotea

Se il presidente del Consiglio ha dichiarato la decisione di dirottare sull’Istruzione pubblica ingenti somme di denaro non può che fare piacere. A utenti e addetti ai lavori. Resta da capire su quali capitoli di spesa verranno assegnati i fondi europei non spesi dalle regioni. Sopratttutto viene da chiedersi se il loro utilizzo sia vincolato (ad esempio, solo sul versante della sicurezza scolastica e della costruzione di nuovi edifici) oppure libero.