Home Politica scolastica I geografi premiano l’ex ministro Carrozza

I geografi premiano l’ex ministro Carrozza

CONDIVIDI
  • Credion

Il 25 settembre s’inaugura il 57° Convegno nazionale dell’AIIG, tradizionale itinerante appuntamento dei Geografi italiani. L’evento – programmato sino al 1° ottobre e organizzato dalla Sezione ligure dell’Associazione guidata dal Prof. Giuseppe Garibaldi – è ospitato nella città di Sanremo. Quest’anno il tema sarà “La Liguria: i caratteri di un sistema regionale aperto”; i lavori si svolgeranno nella Sala Congressi del Grand Hotel de Londres.

Dopo l’inaugurazione del Convegno, il Presidente nazionale dell’AIIG, Gino De Vecchis, consegnerà il premio Geografia all’On. Maria Chiara Carrozza, ex ministro dell’Istruzione, “per aver rafforzato la presenza della geografia nella scuola, riconoscendone l’alto valore formativo”.

Icotea

Il programma prevede tre relazioni sulla tematica ligure: “La Liguria, una terra bella, ma fragile” (Paolo Roberto Federici, Università di Pisa),“Liguria: sistema territoriale aperto, regione turistica matura e laboratorio di nuove esperienze” (Giuseppe Rocca, Università di Genova); “Città, agglomerazioni e aree metropolitane in Liguria” (Fabrizio Bartaletti, Università di Genova).

All’interno del Convegno si svilupperà il 18° Corso nazionale di aggiornamento e sperimentazione didattica, oggi di particolare attualità. Il programma dell’intero Convegno è disponibile sul sito www.aiig.it.

A proposito della situazione della Geografia nella scuola italiana il Presidente Gino De Vecchis sottolinea come “questo Convegno rappresenti un momento di notevole rilevanza, per riflettere sul ruolo strategico del sapere geografico  nella didattica e nella ricerca, in chiave moderna e applicativa, anche alla luce dello spatial turn, che rappresenta un riconoscimento forte della rilevanza della dimensione geografica, in un tempo caratterizzato dalla globalizzazione e accelerazione della mobilità da una parte e dalla rivoluzione digitale dall’altra”.