Home Attualità I registri elettronici delle scuole sono out: attacco informatico ha bloccato la...

I registri elettronici delle scuole sono out: attacco informatico ha bloccato la rete di Axios

CONDIVIDI
  • Credion

Piattaforme didattiche e registri elettronici sotto l’attacco degli hacker. Da stamane il registro elettronico gestito da Axios, una delle principali piattaforma utilizzate in Italia per il registro elettronico, che in questi giorni non contiene solo voti e compiti, ma anche importanti risorse didattiche per i ragazzi, è fuori uso.

Scrive Axiositalia sulla homepage: “Gentile Cliente purtroppo da questa notte la nostra struttura è continuamente vessata da attacchi informatici (tipo DDoS) da parte di hacker. Abbiamo bloccato questo attacco grazie al tempestivo intervento dei nostri tecnici e quelli di Aruba Enterprise, purtroppo il servizio nella giornata di oggi potrà subire delle alterazioni e non funzionare regolarmente. I nostri sistemi sono sicuri, ma l’enorme numero di accessi fraudolenti blocca il regolare accesso ai servizi. Tutte le nostre forze al momento sono in campo per ripristinare al più presto il servizio. Stiamo inoltre preparando regolare denuncia da inoltrare alla polizia postale”.

Icotea

Da precisare che non c’è stato alcun attacco in corso ai dati degli studenti o del personale scolastico.

Che cos’è Axios

La piattaforma Scuola Digitale di Axios è un software completo di tele didattica, che permette al docente di controllare la posta elettronica, ricevere notifiche e messaggi, sincronizzare il calendario, assegnare e correggere compiti e organizzare esami.

Su Scuola Digitale, inoltre, è disponibile la firma grafometrica, necessaria ad esempio quando un supplente deve prendere servizio e c’è un’intera sezione dedicata anche alle segreterie scolastiche.

Tutto ciò è archiviato in cloud, su server di Aruba Enterprise.

Non è la prima volta

C’è da segnalare, inoltre, che l’attacco ad Axios e al Registro Elettronico non è un caso isolato. Nei giorni scorsi, infatti, numerose scuole facenti parte della piattaforma “Impari” sono state vittime di attacchi informatici, con un gran numero di lezioni interrotte dalla proiezione di materiale pornografico e video estremamente violenti.

Il team di supporto di Axios si dice pronto a sporgere denuncia presso la Polizia Postale per il grave attacco subito.

Come fare didattica a distanza: consigli e soluzioni

CORONAVIRUS – TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Nuovo Modello Autodichiarazione 26.03.2020 Editabile

LE FAQ UFFICIALI

Coronavirus e scuole chiuse, tutto quello che c’è da sapere: norme