Home Generale Il clima sta cambiando il nostro cibo, la Fao chiede ai ragazzi...

Il clima sta cambiando il nostro cibo, la Fao chiede ai ragazzi poster e video

CONDIVIDI

Sprigionare la migliore creatività delle nuove generazioni per celebrare il prossimo 16 ottobre la Giornata mondiale dell’alimentazione 2016.

È questo l’obiettivo del concorso video e poster annunciato il 26 maggio dalla Fao per rispondere alla sfida del secolo: come nutrire la popolazione in vista del cambiamento climatico che sta rendendo questo compito sempre più difficile

Icotea

Come spiegano gli organizzatori, il tema, infatti, sarà ”il clima sta cambiando. Il cibo e l’agricoltura pure”.

La Fao stima che per sfamare gli oltre 9 miliardi di persone nel 2050, la produzione alimentare mondiale, per stare al passo con l’incremento demografico, dovrà aumentare del 60%.

“Sono i piccoli agricoltori che producono la maggior parte del cibo nel mondo – ricorda la Fao – ad essere i più colpiti dall’aumento delle temperature, dalla siccità e dai disastri dovuti a condizioni atmosferiche associate ai cambiamenti climatici”.

                            

{loadposition eb-sussidi-strumenti}

 

Attraverso l’iniziativa, si darà dunque l’opportunità di esprimere ai ragazzi di tutto il mondo le loro idee circa il rapporto tra cambiamento climatico, il cibo che si mangia e le cause della fame e condividerli con gli altri.

In particolare, i ragazzi tra 5 e i 19 anni potranno usare la loro immaginazione per progettare digitalmente, disegnare o dipingere un poster sul tema, mentre i giovani tra i 13 e i 19 anni potranno produrre un video di non più di 1 minuto e caricarlo su YouTube.

Per dare un’ulteriore fonte d’ispirazione, la Fao ha collaborato con il designer italiano Lorenzo Terranera creando un libro illustrato dove i ragazzi potranno seguire le avventure di famosi personaggi che scoprono soluzioni alle sfide climatiche in un mondo incantato.

 

Il termine ultimo per le iscrizioni al concorso è il 30 settembre 2016.

 

{loadposition facebook}