Home Politica scolastica Il liceo per i beni culturali? Non serve

Il liceo per i beni culturali? Non serve

CONDIVIDI

A Forza Italia non piace l’idea del liceo specializzante nei beni culturali. La prospettiva, annunciata alcuni giorni fa dai ministri Giannini e Franceschini non alletta, in particolare, la responsabile Scuola e Università di Forza Italia, Elena Centemero.

“Al di là di singole posizioni personali – spiega Centemero – , Forza Italia non ritiene opportuna la decisione del ministro Franceschini e del Miur di ampliare ulteriormente l’offerta formativa, prevedendo un liceo ad hoc per i beni culturali”.

Icotea

Secondo l’esponente di Forza Italia non serve un liceo specifico. Basterebbe, piuttosto, introdurre percorsi didattici mirati all’interno di quelli già esistenti. “Riteniamo che per formare figure professionali in ambito culturale, attraverso l’acquisizione delle competenze necessarie, sarebbe più opportuno prevedere questo tipo di formazione nell’ambito degli indirizzi del liceo artistico o, meglio ancora, inserirla nell’ambito degli istituti tecnici e professionali, come complemento all’indirizzo per il turismo”, conclude Centemero.