Home Politica scolastica Il sindaco di Palermo appoggia i Tfa: “Il problema è la scuola...

Il sindaco di Palermo appoggia i Tfa: “Il problema è la scuola precaria”

CONDIVIDI
  • Credion

“In Italia il problema non è il precariato, ma la scuola precaria”. Ad affermarlo è il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando che ha incontrato una delegazione del Coordinamento Tfa di Palermo, a margine della commemorazione della Festa della Repubblica del 2 Giugno a Piazza Vittorio Veneto. Alla manifestazione è intervenuto anche Roberto Lagalla, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Palermo, che come il primo cittadino del capoluogo siciliano, ha espresso solidarietà nei confronti degli abilitati e abilitandi del Tfa.
Infatti, quest’ultimi, pur avendo superato un concorso nazionale in tre prove bandito dal Ministero dell’Istruzione sul fabbisogno effettivo di posti e aver intrapreso un percorso universitario di alta specializzazione, non rientreranno nel piano di assunzioni del Governo.
In attesa del passaggio al Senato del Disegno di Legge inerente la riforma della Scuola, il Coordinamento Tfa di Palermo chiede con convinzione l’immissione nelle Gae (Graduatorie a Esaurimento), come previsto per i colleghi che hanno conseguito il titolo abilitante al termine delle Ssis (Scuole Specializzazione all’Insegnamento secondario).
Inoltre chiede di non partecipare a un altro concorso che verificherebbe per l’ennesima volta conoscenze e competenze già verificate dalle tre prove concorsuali del Tfa.

tfa