Home Formazione iniziale Imminente l’emanazione del decreto direttoriale per le prove scritte dei Tfa

Imminente l’emanazione del decreto direttoriale per le prove scritte dei Tfa

CONDIVIDI

Alcune Università stanno iniziando a pubblicare le prime indicazioni sullo svolgimento delle prove scritte.

Dopo la nota in cui il Miur sollecita gli Uffici scolastici a ultimare le verifiche dei titoli di accesso, in vista dell’imminente l’imminente pubblicazione del decreto direttoriale e della definizione del calendario delle prove scritte, gli Atenei informano che dal 1° al 10 ottobre 2014 sarà attivata la procedura per consentire ai candidati la scelta dell’Ateneo in cui sostenere le prove (http://www.cineca.it/) secondo modalità indicate nel D.M. 312/2014.

Icotea

Il decreto direttoriale indicherà termini e modalità in base ai quali ciascun candidato, ammesso alle prove scritte, potrà indicare con apposita integrazione dell’originaria domanda on line l’Ateneo presso il quale vorrà svolgere le prove scritte e orali ed eventualmente frequentare il percorso di TFA. Inoltre, definirà le modalità con le quali i candidati ammessi alle prove scritte potranno indicare due ulteriori Atenei, ubicati in altre Regioni, presso i quali svolgere il percorso di TFA qualora, al termine dell’intera selezione, sebbene abbiano superato tutte le prove selettive, non si siano collocati in posizione utile per l’accesso nell’Ateneo originariamente prescelto. Per effettuare la ridistribuzione di tali candidati idonei si terrà conto delle preferenze espresse dagli stessi candidati e del punteggio finale, in valore assoluto, conseguito da ciascun candidato.

Tra le Università che hanno dato notizia dell’avvio della procedura, l’Università di Bologna comunica anche che per le classi  accorpate negli ambiti disciplinari verticali le prove scritte ed orali saranno comuni; in un’unica graduatoria di merito confluiranno tutti i candidati che avranno superato le suddette prove. Per le classi accorpate è, inoltre, previsto un unico  percorso didattico e tirocinio.

Invece, l’Università di Messina, nell’annunciare l’emanazione del decreto, informa che il calendario delle prove già pubblicato sul proprio sito non deve ritenersi più valido e sarà sostituito quanto prima dal calendario ufficiale.