Home Politica scolastica In Toscana Lega e PD d’accordo per il via a nuovi PAS

In Toscana Lega e PD d’accordo per il via a nuovi PAS

CONDIVIDI

Il fatto è certamente degno di nota: il Consiglio regionale della Toscana ha vota  senza difficoltà una mozione proposta dalla Lega in materia di precariato.

A darne notizia, con enfasi e comprensibile soddisfazione, è Mario Pittoni, responsabile federale scuola per il partito del Carroccio.
La mozione riguarda in particolare gli insegnanti precari della terza fascia d’istituto di cui la legge 107 non si è occupata.

Icotea

Commenta Pittoni: “E’ un primo successo, particolarmente significativo in terra renziana, nella nostra battaglia per costringere il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini a esporsi sul futuro – attualmente negato – di decine di migliaia di docenti precari di seconda e terza fascia, la cui esperienza rischia di andare dispersa”.

“Con la mozione approvata – spiega Pittoni – il Consiglio regionale toscano impegna il Presidente e la Giunta a ‘sollecitare un Decreto del ministro dell’Istruzione che proroghi i termini del provvedimento sui Percorsi abilitanti speciali (Pas) per gli insegnanti con adeguati livelli di esperienza’. Si tratta dei precari di terza fascia, oggi confinati in un ‘limbo’ lavorativo senza la possibilità concreta di abilitarsi, che rischiano di essere spazzati via dal limite dei 36 mesi, pur svolgendo un servizio identico per mansioni e responsabilità a quello dei colleghi di ruolo”.

Il documento approvata dal Consiglio regionale toscano potrebbe “fare scuola” e diffondersi anche in altre regioni italiane.  
Con questa iniziativa la Lega spera di poter ottenere qualche significativa modifica alla legge 107 in modo da dare risposta alle proteste che in questi mesi si sono levate da più parti proprio sulla questione delle assunzioni e del precariato.