Home Attualità Incontro MI-sindacati, Di Meglio (Gilda): “Obbligo vaccinale? Nessuna certezza”

Incontro MI-sindacati, Di Meglio (Gilda): “Obbligo vaccinale? Nessuna certezza”

CONDIVIDI
  • Credion

Dopo le affermazioni della sottosegretaria all’istruzione Barbara Floridia, arrivano anche quelle del leader della Gilda degli insegnanti sull’obbligo vaccinale. Anche Rino Di Meglio pensa non sia esatto ridurre la questione solo all’obbligatorietà dell’immunizzazione degli insegnanti, soprattutto considerando che la percentuale dei docenti vaccinata è molto alta e non c’è certezza sul numero reale dei docenti che mancano all’appello perchè alcune Regioni non avrebbero ancora registrato i relativi dati.

Questo il pensiero del coordinatore nazionale della Gilda degli insegnanti in occasione dell’incontro con il ministro dell’istruzione Bianchi, sull’avvio del prossimo anno scolastico.

“Settembre è ormai dietro l’angolo e amareggia dover constatare che anche questo anno scolastico non sarà all’insegna della sicurezza a causa dei soliti ritardi e dell’inadeguatezza delle misure adottate – spiega Di Meglio – così come desta forti perplessità non aver mai ottenuto i dati sui contagi nelle scuole, fondamentali per ogni tipo di decisione e da noi sempre richiesti”.

Il leader della Gilda degli insegnanti è poi tornato sulla questione delle classi pollaio e la carenza di organici

“Diamo atto dei 112mila posti per le immissioni in ruolo autorizzati dal Mef, ma non siamo in grado ancora di capire quanti di questi saranno effettivamente coperti. Basti pensare che l’anno scorso le assunzioni sono state neanche la metà dei posti assegnati. Va considerato che, concorso straordinario e abilitati delle Gps a parte, le operazioni si stanno effettuando su vecchie graduatorie e, dunque, è più che lecito nutrire qualche dubbio su quante cattedre saranno effettivamente coperte. Purtroppo il problema grosso delle abilitazioni strutturali è ancora in attesa di soluzione nonostante un accordo siglato con i tre governi precedenti per dare priorità ai precari con 36 mesi di servizio”.

M5S: giovedì question time con Bianchi

Da segnalare anche la posizione del Movimento 5 Stelle sulla sicurezza nelle scuole:

“Vaccinarsi è fondamentale per vincere questa pandemia – affermano le deputate e i deputati M5S – e invitiamo tutto il personale scolastico a farlo. Parlare di obbligo, però, soprattutto a fronte dell’80% dei docenti già vaccinati, non ha senso in questo momento. Occorre innanzitutto fare progressi sul piano del trasporto scolastico o dell’utilizzo dei test salivari come strumento di tracciamento dei contagi”.

“Giovedì prossimo, in commissione Cultura, interrogheremo su questi temi il ministro Bianchi – aggiungono i deputati -. La comunità scolastica ha bisogno di certezze e, soprattutto, i nostri ragazzi hanno assoluto bisogno di tornare a vivere il più serenamente possibile la scuola e la socialità”.