Home Politica scolastica La “Buona Scuola” approda all’Assemblea Regionale siciliana

La “Buona Scuola” approda all’Assemblea Regionale siciliana

CONDIVIDI
  • Credion

La lotta contro la riforma della scuola giunge all’Ars (Assemblea regionale siciliana). Infatti la Cisal, in una nota, comunica di aver inviato al Presidente della Regione Sicilia , all’Assessore Regionale per l’Istruzione e la Formazione Professionale e al Presidente della V^ Commissione Legislativa Cultura, Formazione e Lavoro un proprio documento contenente indicazioni e osservazioni sul DdL n. 1934, tramite il Capogruppo dei Democratici e Riformisti, Giuseppe Picciolo, che è stato anche firmatario assieme a tutti gli altri Consiglieri del gruppo dell’interrogazione n.3063 sulla riforma della Scuola. L’iniziativa è nata dalla semplice considerazione che in forza dell’art.1 del DPR 246/85 e del D. leg.vo 112/98, nel territorio della Regione Siciliana, le attribuzioni degli organi centrali e periferici dello Stato in materia di Pubblica Istruzione sono esercitate dall’Amministrazione Regionale, a norma dell’art. 20 ed in relazione all’art. 14 lettera r), dell’art.17 , lettera d) delo Statuto della Regione Siciliana e pertanto la Riforma sulla Scuola , dovrebbe essere oggetto di dibattito e confronto in sede ARS.