Home Archivio storico 1998-2013 Generico La rilevazione dei permessi ex legge 104/92 si fa con “Perla Pa”

La rilevazione dei permessi ex legge 104/92 si fa con “Perla Pa”

CONDIVIDI
  • Credion

Dal 19 settembre prossimo – secondo quanto apprendiamo da un comunicato pubblicato sulla home page del sito www.perlapa.gov.it – anche la Rilevazione Permessi ex legge 104/92 si farà sulla piattaforma PERLA PA.

 
L’adempimento, introdotto dall’art. 24 della Legge n. 183 del 4 novembre 2010, è obbligatorio e deve essere effettuato entro il 31 marzo di ogni anno, anche qualora non siamo stati concessi permessi (cioè in caso di dichiarazione negativa).
Le credenziali (nome utente e password) per l’accesso al sistema sono le medesime già in possesso delle Amministrazioni.
In caso di difficoltà in fase di accesso con le vecchie credenziali o se sia necessario essere abilitati come Responsabile del Procedimento in luogo del Responsabile presente sul vecchio portale, è possibile contattare il Responsabile PERLA PA della propria Amministrazione e richiedere l’abilitazione mediante la funzionalità “Iscrizione e sostituzione” nella sezione “Gestione Responsabili”.
È comunque opportuno che le Pubbliche Amministrazioni verifichino l’indirizzo email comunicato in fase di registrazione e, in particolare, comunichino l’indirizzo di posta elettronica certificata istituzionale mediante la funzionalità Dati P.A. a disposizione del Responsabile PERLA PA nella sezione Profilo P.A. utilizzando il campo e-mail.
Oltre alla suddetta funzione, dal 1° agosto scorso – leggiamo nel comunicato – sono disponibili su PERLA PA i nuovi adempimenti Dirigenti e Gepas.
Attraverso il primo, le amministrazioni potranno comunicare i curricula vitae dei dirigenti pubblici (comprensivi di retribuzione e recapiti istituzionali) e i tassi di assenza e di presenza del personale, aggregati per ciascun ufficio dirigenziale, mentre con il secondo le P.A. potranno trasmettere al Dipartimento della Funzione Pubblica per via telematica i dati di adesione allo sciopero e delle assenze per altri motivi, unitamente alle trattenute sullo stipendio.