Home Archivio storico 1998-2013 Nostre inchieste La scuola nel 2012: ricordanze a memoria dell’anno che ci lascia

La scuola nel 2012: ricordanze a memoria dell’anno che ci lascia

CONDIVIDI
  • Credion

Incominciamo con il dire che nel 2012, il dicastero di viale Trastevere è stato guidato dal ministro Francesco Profumo e che i sottosegretari all’istruzione sono stati, Elena Ugolini e Marco Rossi Doria.
1. GENNAIO nasce il progetto “Scuola in chiaro” che mette a disposizione in una forma organica le informazioni relative a tutte le scuole italiane di ogni ordine e grado.
Il servizio attivato sul sito del Miur dal 12 gennaio 2012 è stato in grado di fornire tutte le informazioni possedute dal sistema informativo ed ha permesso ad ogni Istituzione scolastica di pubblicare le proprie secondo un indice ed un format comune. Con il sistema on line scuola in chiaro è stato possibile, per la prima volta in Italia, iscriversi alle scuole secondarie di I e II grado direttamente da casa, con un semplice colpo di mouse.
2. FEBBRAIO Domande di mobilità 2012-2013 on line anche per la scuola dell’infanzia, prende piede l’utilizzo delle istanze on line. In questo mese cadono i 100 giorni di Profumo al ministero dell’Istruzione, il bilancio non è incoraggiante, si parla di una forte continuità con la Gelmini.
3. MARZO 5-7 marzo 2012: votazioni RSU della scuola che hanno visto la vittoria della Flc Cgil con il 33,43%, seguono la Cislscuola con 24,72%, Uilscuola 15,34%, Snals 14,82%, Gilda 6,22%, Cobas 2,24% e altri con il 3,23%.
4. APRILE Notizia del mese sono le dimissioni da Presidente della commissione Cultura della Camera dei deputati del on. Valentina Aprea del PDL.
5. MAGGIO mese amaro per la scuola Italiana, un ordigno in un cassonetto davanti all’Istituto Morvillo Falcone di Brindisi è esploso questa mattina ferendo gravemente 6 studenti. Purtroppo una studentessa di sedici anni, Melissa Bassi, ha perso la vita a causa di questo vile attentato, opera di uno squilibrato mentale. Un altro evento questa volta felice è quello della nomina a presidente della Commissione cultura alla Camera dei deputati dell’on. Manuela Ghizzoni del PD.
6. GIUGNO nasce il nuovo software “Commissione web”, per gli esami di Stato 2011/2012, che va a sostituire il precedente pacchetto Conchiglia. Il nuovo software, utilizzabile via internet ed integrato nel Sistema Informativo dell’Istruzione, presenta una serie di utili funzioni a supporto di tutte le attività delle commissioni d’esame.
7. LUGLIO mese del decreto legge 95/2012 detto spending review, che vede la scuola ancora una volta pesantemente coinvolta, particolarmente odiosi i provvedimenti sul divieto di monetizzare le ferie non godute dei precari e l’obbligo di demansionare e trasferire d’ufficio i docenti inidonei all’insegnamento per gravi patologie.
8. AGOSTO la spending review diventa legge dello Stato, si prevedono risparmi di spesa importanti per il prossimo triennio, che non lasciano presagire niente di buono per il futuro della scuola italiana.
9. SETTEMBRE parte il nuovo anno scolastico, con i problemi di sempre, dovrebbe essere l’anno della digitalizzazione delle scuole e della dematerializzazione dei documenti cartacei, ci sembra invece che la dematerializzazione sia della scuola piuttosto che della carta.
10. OTTOBRE Profumo lancia la provocazione, fortemente respinta al mittente dai sindacati, di portare a 24 ore o a 18 + 6 l’orario settimanale dei professori senza alcun incremento retributivo
11. NOVEMBRE in questo mese la trasmissione Report della Gabanelli, scoperchia la pentola degli scandali al Miur. Dopo le tante che hanno suscitato scalpore, ecco arrivare un’altra inchiesta di “Report”, che accende una luce sugli sprechi finanziari del Miur, mentre da tempo si operano “tagli” al personale docente ed Ata.
12. DICEMBRE accordo sullo sblocco degli scatti di anzianità maturati nell’anno solare 2011. Tale accordo sana solo il 2011 e non il 2012, con un meccanismo che decurta del 30% il salario accessorio. In questo mese bisogna ricordare anche il test di preselezione per il concorso a cattedra, fortemente voluto dal ministro Profumo.
In questo excursus dell’anno 2012, ci sono stati ovviamente tanti altri eventi, ma abbiamo voluto raccoglierne alcuni che ci hanno particolarmente colpito. Non ci resta che augurarvi un felice e sereno anno nuovo.
 Buon 2013!