Home Archivio storico 1998-2013 Generico Legalopoli – Il gioco della legalità

Legalopoli – Il gioco della legalità

CONDIVIDI
  • Credion

Ti piacciono i videogiochi? Vuoi imparare come si fa a realizzarne uno? Vuoi scoprire come si fa a costruire gli ambienti, i personaggi e le situazioni di un videogioco?

Sono queste le domande del questionario che per via intranet hanno raggiunto gli alunni degli istituti comprensivi e dei bienni della Città e della provincia.
Le risposte a tali domande hanno costituito la base per selezionare un gruppo di studenti i quali potranno partecipare ad un "laboratorio didattico trasversale" che si attiverà presso l’Istituto Scolastico "G. Parini". Il laboratorio proposto dall’Asaec, Associazione antiestorsione catanese "Libero Grassi" in collaborazione con "3 Monkeys Imagimotion", società di progettazione e realizzazione di videogiochi e prodotti multimediali e con il supporto dell’Abaton (società che promuove studi, ricerche, progetti) è finalizzato, appunto, alla realizzazione di una videogiochi formativo.

L’iniziativa dell’Asaec, "vuole verificare, attraverso l’utilizzo del videogioco, l’apprendimento del principio di legalità e la modifica degli atteggiamenti e dei comportamenti nei confronti degli estortori..
A questo proposito si intende far realizzare agli studenti un videogioco intitolato "LEGALOPOLI – il gioco della legalità" in cui il giocatore, nei panni di un poliziotto, un delinquente o un negoziante, deve cercare di cavarsela in mille situazioni diverse e sempre più complicate e pericolose.
"Il gioco della legalità
, afferma Giuseppe Adernò, preside dell’istituto scolastico "G. Parini" che ospita il laboratorio, ha come obiettivo quello di far passare tra i giovani un messaggio educativo nel modo più efficace, e di dimostrare che la legalità conviene e rappresenta la scelta vincente. Fornire ai ragazzi elementi concreti per sviluppare consapevolezza, autonomia di giudizio e di scelta, costituisce l’obiettivo specifico del progetto "Legalopoli" mentre la costruzione del gioco offre l’opportunità di incontrare un mestiere moderno, altamente specializzato, connesso all’uso delle nuove tecnologie informatiche e digitali.

Lunedì 25 novembre presso l’Auditorium "Nicholas Green" dell’Istituto Scolastico "G. Parini" il direttivo dell’Asaec, il delegato del Csa di Catania, dott.ssa Maria Grazia Fichera, hanno incontrato i docenti referenti degli istituti scolastici che intendono aderire all’iniziativa e si avvierà la fase organizzativa del progetto che impegnerà l’intero anno scolastico.

L’Asaec intende coinvolgere con questo progetto anche le amministrazioni locali e le realtà produttive del territorio, per far sì che il messaggio, prodotto dalla creatività degli studenti, possa raggiungere un numero elevato di studenti e non solo catanese e siciliani.

Icotea