Home Archivio storico 1998-2013 Generico Lingua inglese nella scuola primaria: l’Ansas riavvia il Piano di formazione per...

Lingua inglese nella scuola primaria: l’Ansas riavvia il Piano di formazione per i docenti

CONDIVIDI
  • Credion

L’Ansas, incaricata di progettare e organizzare un modello di formazione linguistica per docenti di scuola primaria non specializzati, ha riavviato il Piano di formazione per lo sviluppo delle competenze linguistico-comunicative e metodologico-didattiche in lingua inglese degli insegnanti di scuola primaria iniziato nell’a.s. 2005/2006.

A comunicarlo è il Miur con la Nota 29 aprile 2010, n. 4576, alla quale è allegato un documento che illustra le modalità con le quali sarà organizzato l’ambiente di formazione e quali saranno le figure coinvolte.
L’intervento di formazione in servizio è destinato a tutti gli insegnanti di scuola primaria che devono raggiungere la competenza minima richiesta (livello Soglia, B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento – Qcer).
Il piano triennale prevede la formazione di 5000 docenti di scuola primaria non specializzati.
Un primo gruppo di circa 2000 docenti sarà avviato alla formazione sin da quest’anno scolastico, in modo da coprire le prime due classi della scuola primaria con l’insegnamento dell’inglese dal primo settembre 2010.
La precedenza verrà data, privilegiando i più giovani, ai docenti neoimmessi in ruolo sprovvisti dei titoli per insegnare, aidocenti con un livello di competenza linguistica superiore ad A1 e a quelli la cui sede di titolarità si trova nelle province in cui, secondo la rilevazione Miur, mancano più risorse professionali formate.
La formazione si svolgerà prevalentemente on-line su due differenti ambienti di apprendimento, uno dedicato allo sviluppo delle competenze linguistico comunicative, l’altro riservato alla formazione metodologico didattica.
Per quanto riguarda la formazione linguistica, i corsisti parteciperanno alle ore di formazione in presenza con tutor specialisti appositamente selezionati che li guideranno anche alla fruizione del percorso e assicureranno la continuità tra la classe fisica e quella virtuale.
Per i primi 2000 corsisti nella primavera ed estate 2010 saranno concentrate circa 30 ore di formazione in presenza, secondo la seguente scansione temporale:
·         • In presenza: 20/22 ore iniziali da fine aprile a giugno e 8/10 ore finali con verifica della competenza raggiunta a settembre
·         • On-line: 20 ore entro settembre. Il tutor assicurerà assistenza nella classe virtuale per un totale di 5 ore.
A partire da settembre 2010 la parte linguistico-comunicativa entrerà a regime, con l’erogazione dei corsi on-line interattivi e multimediali.
La formazione metodologica si avvale, invece, dell’ambiente e dei contenuti realizzati per i docenti neoassunti nell’anno scolastico 2008/09 con contratto a tempo indeterminato (Puntoedu Neoassunti2008/09 – http://for.indire.it/neoassunti2009/ – nome utente: stuneo09 – password: bdp).
Le iscrizioni, a numero chiuso, saranno definite a livello regionale sulla base della rilevazione fatta dal MIUR che dà conto delle situazioni di fatto fino al livello provinciale.
I dirigenti scolastici avranno il compito di iscrivere i docenti generalisti nella piattaforma Ansas dedicata al progetto, dopo che l’USR avrà individuato i corsisti scelti per la formazione e le istituzioni dove si terranno gli incontri in presenza sulla base delle classi formate.