Home Politica scolastica Malpezzi(Pd): abbiamo messo la parola fine alle GaE. Ma è proprio così?

Malpezzi(Pd): abbiamo messo la parola fine alle GaE. Ma è proprio così?

CONDIVIDI
  • Credion

Queste assunzioni porteranno una media di 8 insegnanti in più per istituto: fatti, non parole e nessun pasticcio come millanta il M5S, sempre pronto a mistificare la verità.

“Con questa nuova ondata di assunzioni – dice la deputata Pd – abbiamo tenuto conto delle necessità di tutti gli insegnanti – aggiunge la deputata dem – un’attenzione in più da parte del Governo nei loro confronti”.

Icotea

Quindi, dice la democratica, sono state “azzerate tutte le chiacchiere di chi si ostina a remare contro la profonda azione riformatrice di questo esecutivo, i cui effetti positivi, come confermato ancora oggi dall’Inps, ieri dall’Ocse, Bankitalia e Istat, sono sotto gli occhi di tutti”.

 

{loadposition bonus}

 

Con questa ultima corposa trance di assunzioni, dice ancora Malpezzi, “è stato premiato il coraggio del Governo che ha per primo ha avuto la forza di mettere la parola fine al sistema delle graduatorie a esaurimento, causa di tanto precariato degli ultimi anni”.

Quello della chiusura delle GaE, tuttavia, ad oggi rimane solo un auspicio del Governo. Nelle graduatorie ad esaurimento, infatti, rimangono tra i 20mila e i 30mila docenti della scuola dell’infanzia. Poi, a quanto ci risulta, ve ne sono circa altri 30-35mila appartenenti a classi di concorso meno “fortunate”, come quelle afferenti agli Itp e alle discipline tecniche delle superiori.

Per questo, dire che sono state chiuse le GaE quando vi rimangono almeno 50mila persone dentro non ci sembra corretto. A meno che non si intenda assorbire questo personale con altre modalità, che però al momento non ci risulta siano in programma.

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola