Home Politica scolastica Malpezzi (Pd): l’educazione non può essere omogenea

Malpezzi (Pd): l’educazione non può essere omogenea

CONDIVIDI
webaccademia 2020

“L’educazione non può essere omogenea perché i giovani sono eterogenei e hanno la necessità di essere innanzitutto felici per poter esprimersi al meglio”: così la deputata Pd Simona Malpezzi.

L’occasione per dirlo è stato l’incontro “Lavoro: un’avventura che vale la pena vivere“, organizzato da FederlegnoArredo al Meeting di Rimini. Al centro del dibattito, cui ha preso parte il presidente di FederlegnoArredo Roberto Snaidero, il Polo Formativo del Legno Arredo, scuola nata dall’esigenza di fare incontrare sistema educativo e sistema produttivo.

ICOTEA_19_dentro articolo

Il Polo Formativo – scrive l’Ansa – è nato in un territorio, la Brianza, che ha necessità di recuperare figure professionali specifiche ma non va dimenticato che in tutta Italia “esistono un gran numero di posti di lavoro in cui è richiesta grande professionalità e l’industria del legno arredo, simbolo del Made in Italy e di una imprenditorialità autentica, può offrire opportunità concrete ai nostri giovani”, ha detto Snaidero.

I ragazzi iscritti al Polo Formativo sono anche presenti al Meeting per l’amicizia fra i popoli (in programma a Rimini dal 20 al 26 agosto): all’interno dello stand all’interno della manifestazione (padiglione C1) parleranno della loro esperienza formativa a scuola e soprattutto in azienda, come giovani apprendisti di realtà che hanno fatto la storia del design italiano.

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola

Preparazione concorso ordinario inglese