Home Personale Maturità 2019, la griglia di valutazione per la seconda prova negli istituti...

Maturità 2019, la griglia di valutazione per la seconda prova negli istituti tecnici

CONDIVIDI

Dopo cinque anni di scuola superiore per gli studenti di quinta è arrivato il momento di affrontare una delle grande tappe della loro vita: l’esame di maturità. Tra le prove d’esame che fanno preoccupare di più i maturandi c’è sicuramente la seconda prova scritta, dove i ragazzi vengono valutati su una delle discipline caratterizzanti del proprio indirizzo, ovvero tra le materie più importanti del loro corso di studi.

Per quanto riguarda la Maturità 2019 il Miur ha stabilito che la Seconda Prova per gli Istituti Tecnici con specializzazione in  Elettronica ed Elettrotecnica, per quanto riguarda tutte e tre le articolazioni avrà come oggetto le materie: Elettrotecnica ed elettronica e Sistemi Automatici.

Nella correzione di questa Seconda Prova di Maturità, i professori avranno a disposizione una griglia di valutazione che servirà per assegnare il punteggio in alcune categorie (per un totale di 20 punti):

  • Padronanza delle conoscenze relative ai nuclei fondanti della disciplina: 5 punti
  • Padronanza delle competenze tecnico-professionali specifiche di indirizzo rispetto agli obiettivi della prova, con particolare riferimento all’analisi e comprensione dei casi e/o delle situazioni problematiche proposte e alle metodologie utilizzate nella loro risoluzione: 8 punti
  • Completezza nello svolgimento della traccia, coerenza/correttezza dei risultati e degli elaborati tecnici e/o tecnico-grafici prodotti: 4 punti
  • Capacità di argomentare, di collegare e di sintetizzare le informazioni in modo chiaro ed esauriente, utilizzando con pertinenza i diversi linguaggi specifici: 3 punti

Si ricorda che per quanto riguarda le simulazioni della seconda prova negli istituti tecnici e professionali, per i primi il formato standard ha previsto  la divisione in due parti, con una prima parte, obbligatoria per tutti i maturandi, e una seconda parte formata da vari quesiti (a seconda dell’indirizzo), riguardanti una o più materie, tra i quali possono scegliere quali sviluppare in base al numero minimo indicato nella traccia.

Negli istituti professionali, infine, la prima parte della seconda prova è stabilita dal Miur e mescola le diverse materie oggetto della prova, mentre la seconda parte è stabilita interamente da ogni singola Commissione d’esame e quindi diversa per ogni classe.

Tutto sulla maturità (clicca qui)

ORDINANZA MIUR

IL DECRETO

GLI ALLEGATI

SLIDE COLLOQUIO ESAME

SCARICA LA GUIDA

ALTRI APPROFONDIMENTI

Maturità 2019, si parte: tutto quello che devono sapere i 520 mila studenti e le 13.161 commissioni
Maturità 2019, ecco i commissari esterni
Maturità 2019, il 17 giugno insediamento delle commissioni. Tutte le operazioni
Maturità 2019, vietato utilizzare cellulari e apparecchiature elettroniche durante gli scritti
Maturità 2019, il colloquio e le competenze di cittadinanza [SCARICA IL DOCUMENTO]
Maturità 2019, la valutazione del colloquio
Maturità 2019, prova orale: un modello di griglia di valutazione [SCARICA IL DOCUMENTO]
Maturità 2019, prova orale: i materiali devono essere coerenti con gli obiettivi del PECUP
CONDIVIDI