Home Attualità Maturità 2020, l’ex ministro Bussetti: “Esame non può essere banalizzato”

Maturità 2020, l’ex ministro Bussetti: “Esame non può essere banalizzato”

CONDIVIDI
  • Credion

In attesa del prossimo decreto legge ad hoc che interverrebbe su valutazione ed esami di Stato, sono tanti le reazioni degli addetti ai lavori. C’è anche un commento dell’ex Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti.

Sul quotidiano Libero, infatti, l’ex numero uno di Viale Trastevere parla a 360 ° dell’attuale situazione che sta affrontando la scuola: “Bisogna capire come questa ipotesi sia compatibile col calcolo dei crediti, visto che agli scritti, se ne accumulano 40“, spiega Bussetti. Prendere i crediti mancanti dagli anni precedenti sarebbe un’idea. Si parla anche di una prova scritta semplificata, senza spunti contemporanei nelle tracce storiche e letterarie. Oggi più che mai ci sarebbe bisogno di un riferimento alla contemporaneità. Va bene semplificare la prova, però attenzione a non banalizzarla. La questione va disciplinata con regole chiare“.

Icotea

Sulla didattica a distanza, secondo Bussetti, “è mancata una governance. I dirigenti scolastici si sono sentiti abbandonati. E’ mancata un’analisi seria dei bisogni delle scuole”.

ULTIMA BOZZA DEL DECRETO (PDF)

Come fare didattica a distanza: consigli e soluzioni

CORONAVIRUS – TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Nuovo Modello Autodichiarazione 26.03.2020 Editabile

LE FAQ UFFICIALI

Coronavirus e scuole chiuse, tutto quello che c’è da sapere: norme