Home Attualità Milano, esplode power bank nello zaino di uno studente. Due alunni al...

Milano, esplode power bank nello zaino di uno studente. Due alunni al Pronto Soccorso per inalazione di fumo

CONDIVIDI

Tanta paura, ma alla fine, per fortuna, niente di grave. Questa mattina, all’istituto alberghiero Vespucci di Milano, è esplosa una power bank (una batteria portatile per cellulare) nello zaino di uno studente.

Un botto che ha coinvolto diverse persone, sei studenti e un’insegnante. Due ragazzi sono stati portati in ospedale per lievi sintomi da inalazione di fumo, mentre in classe sono stati visitati anche gli altri ragazzi e l’insegnante che però non hanno avuto esigenza di cure mediche.

Icotea

Il fumo ha attanagliato la classe intorno alle 8:50 quando la lezione era da poco cominciata. Tanta paura e aria per qualche minuto irrespirabile. Rapido l’intervento di due ambulanze e della polizia.

Alla base dell’esplosione della power bank un surriscaldamento dovuto a un difetto o all’elevata temperatura raggiunta. Il surriscaldamento si verifica quando la batteria si gonfia e, come verificatosi, può esplodere, innescando la formazione di gas infiammabile.