Home Archivio storico 1998-2013 Estero Nasce la Bit School

Nasce la Bit School

CONDIVIDI
webaccademia 2020


Le Università di Trento, Bolzano e Innsbruck mettono assieme risorse ed energie per dar vita ad una sorta di "scuola transfrontaliera" nel campo delle tecnologie dell’informazione.  La dichiarazione di intenti siglata il 15 marzo 2002 ad Innsbruck dai rettori dei tre Atenei, Massimo Egidi, Alfred Steinherr e Hans Moser, alla presenza del presidente della Provincia autonoma di Trento, Lorenzo Dellai, del presidente del Land Tirol, Wendelin Weingartner, e dell’assessore alla cultura della Provincia autonoma di Bolzano, Sabina Kasslatter-Mur segna di fatto la nascita della BIT School, progetto congiunto per la didattica e la ricerca informatica,  che mira al miglioramento dell’offerta formativa nei tre territori coinvolti, ma anche importanti ricadute per le loro economie.

Il progetto comporterà nel prossimo futuro l’attivazione di programmi didattici congiunti a livello internazionale di cattedre speciali, di ricerche e di scambi di docenti, nonché di una banca dati comune. Attività saranno realizzate anche nel campo della promozione e dello sviluppo di una comune area economica; la Bit School cercherà di attirare nuove aziende e di intensificare la collaborazione fra gli Atenei e le attuali imprese del Tirolo, del Trentino e dell’Alto Adige.

Questo importante risultato sul versante della cooperazione transfrontaliera appare particolarmente significativo alla luce delle finalità strategiche assegnate ai programmi congiunti di ricerca nel vertice europeo di Lisbona del marzo 2000. In questa occasione è stato sancito che la ricerca su scala europea avrà un ruolo chiave affinché l’Unione europea divenga "l’economia basata sulle conoscenze più competitiva e dinamica del mondo".

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese