Home La Tecnica consiglia Neoassunti 2021: il modello consolidato per approfondire la formazione dei docenti

Neoassunti 2021: il modello consolidato per approfondire la formazione dei docenti

CONDIVIDI

A poche settimane dal termine dell’anno scolastico in corso è tempo di bilanci per le attività di formazione per i neoassunti 2021, che Indire ha promosso e realizzato, coinvolgendo numeri significativi di nuovi docenti. I percorsi offerti e le attività di formazione confermano il funzionamento a pieno regime del modello, sperimentato per la prima volta a partire dall’anno scolastico 2014/15, consolidato nel 2015/16 col D.M. 850/2015. Gli aspetti innovativi della formazione docente, che erano stati introdotti dalla Legge 107/2015, sono stati poi ampliati con ulteriori specificazioni e sperimentazioni, attraverso le note annuali della DGPER, tra cui l’ultima è la n.28730 del 21/09/20.

I dati

Tra l’inizio della formazione, novembre 2020 e marzo 2021, sono quasi 40.000 le esperienze inserite dai docenti nella sezione del Curriculum Formativo, circa 11.000 bilanci iniziali in lavorazione, quasi 12.000 quelli inviati definitivamente, e quasi 14.000 i laboratori formativi documentati dai docenti.

Icotea

I dati della formazione in corso di questo anno sono perfettamente in linea con gli anni passati, a testimonianza di quanto il modello proposto sia consolidato, nonostante il difficile periodo legato alla pandemia. Nel complesso i docenti stanno utilizzando al meglio le attività proposte nel Portfolio, dicono i responsabili del settore neoassunti dell’Indire, usando il dispositivo non tanto come strumento di misura del grado di adeguatezza a ricoprire il ruolo di insegnante, bensì per valorizzare un apprendimento individuale, autoriflessivo e autoregolato, attribuendo una funzione formativa per il Curriculum professionale del docente. Questo tipo di percorso formativo ha un ruolo importante nell’anno di formazione e di prova per i docenti neoassunti, per chi ha ottenuto il passaggio di ruolo e dovrebbe costituire una fase fondamentale per la loro crescita professionale, piuttosto che essere percepito come un mero adempimento burocratico. L’ambiente online, infatti, dice ancora Indire, oltre a rispondere a precisi obblighi di legge, offre numerose opportunità per costruire, riflettere, valorizzare e approfondire competenze didattiche, organizzative e professionali, essenziali a comporre il ricco quadro di competenze della professionalità docente.

Le attività formative

Le attività formative online previste in questa edizione sono state riviste e semplificate funzionalmente grazie agli esiti dei monitoraggi annuali. Sono parte fondamentale del Portfolio la sezione del Curriculum formativo, la documentazione dei Laboratori, la progettazione di una Attività didattica e successiva riflessione, la compilazione dei Bilanci sulle competenze. È fondamentale per tutto il percorso l’unitarietà del Portfolio formativo, il dossier, pensato per creare e raccogliere i risultati di ogni tappa.

L’infografica presente nella home page suggerisce il modello ideale delle attività che il docente svolge nell’ambiente online e in presenza. Ogni tappa del percorso accompagna il docente alla fase finale del suo anno di prova, ovvero la discussione della sua produzione con il Comitato di valutazione.

Il portale

Il portale prevede una parte pubblica con news, approfondimenti, letture utili e le normative di riferimento, oltre ad una serie di video di approfondimento sui temi della Didattica Digitale Integrata per i docenti ed i tutor e da cui si può accedere anche al Toolkit, che ha materiali e strumenti per docenti, tutor e referenti per la formazione; e una parte ad accesso riservata ai docenti in anno di formazione e ai relativi tutor.

Dal 2018 sono pubblicati quindicinalmente i “Dati della formazione in corso”, che insieme ai riscontri ricevuti dagli uffici sul territorio e dalle scuole referenti per la formazione, aiutano a restituire una fotografia dello stato di attuazione della formazione.

I tutor

Al momento i tutor che si sono associati al proprio docente sono stati più di 12.486; questo significa che vi è un rapporto di circa un tutor accogliente ogni due docenti in formazione e prova. Anche i tutor, a partire dal 28 gennaio 2021, hanno accesso all’ambiente a loro dedicato per compilare il questionario di monitoraggio sulla loro attività di tutoraggio e scaricare il proprio attestato. L’accompagnamento del docente-tutor è uno degli elementi portanti del modello di formazione dell’anno di prova.

pubbliredazionale in collaborazione con INDIRE