Home Archivio storico 1998-2013 Estero Novità servizio all’estero e mobilità personale in servizio presso sedi particolarmente disagiate

Novità servizio all’estero e mobilità personale in servizio presso sedi particolarmente disagiate

CONDIVIDI
webaccademia 2020
Con la circolare n. 1/2011 del Ministero degli affari esteri, la Direzione generale per la promozione del sistema Paese illustra le innovazioni apportate dall’art. 2 comma 4 – novies della legge n. 10 del 26 febbraio 2011, di conversione con modifiche del decreto legge n. 225/2010, in materia di personale docente ed amministrativo in servizio all’estero, esaminate congiuntamente con il Miur.
La disposizione di cui al suddetto art. 2 stabilisce che la durata del servizio all’estero non può essere superiore ai 9 anni scolastici. Pertanto, vengono aboliti i tre mandati quinquennali intervallati da almeno tre anni di servizio in Italia, come previsto dal Ccnl 2007. Coloro che alla scadenza del mandato non hanno raggiunto i nove anni di permanenza in servizio all’estero possono beneficiare della proroga fino al completamento del predetto periodo di nove anni.
A decorrere dall’anno scolastico 2011/2012, la nomina del personale che non abbia mai prestato servizio all’estero e sia collocato in graduatoria in posizione utile è stabilita in nove anni scolastici consecutivi, non rinnovabili.
La circolare ministeriale precisa che “il personale restituito ai ruoli metropolitani dopo un primo mandato, se collocato in graduatoria e in posizione utile, potrà completare, previo accertamento delle disponibilità di bilancio, il periodo fino al raggiungimento dei nove anni”.
Per quanto concerne i trasferimenti “estero per estero”, a partire dall’entrata in vigore della nuova normativa l’Amministrazione sospende le procedure per gli anni scolastici 2011/2012 e 2012/2013 (si ribadisce che “la sospensione dei trasferimenti a domanda è limitata agli anni sopra indicati: non si esclude quindi che il personale destinato all’estero per 9 anni possa in futuro ottenere il trasferimento in sede diversa da quella di prima destinazione”), garantendo comunque i trasferimenti tra Scuole europee, i trasferimenti d’ufficio e quelli a domanda da sedi particolarmente disagiate.  
Le attuali graduatorie – utilizzate per la copertura dei posti vacanti relativi all’anno scolastico 2012/2013 – mantengono la loro validità fino alla data del 31 agosto 2012. Le nuove graduatorie, aggiornate a seguito di una nuova prova, avranno validità a decorrere dall’a.s. 2013/2014.
I sindacati criticano il Mae, giudicando negativamente un modo di procedere che “chiude nei fatti un confronto non ancora concluso” (Cisl Scuola) e “cancella il diritto alla contrattazione” (Flc Cgil); secondo lo Snals la circolare in questione “è espressione esclusiva dell’Ufficio V della D.G. del Sistema Paese, che non ha ritenuto opportuno accogliere le richieste unitarie delle organizzazioni sindacali, con le quali si chiedeva la preliminare armonizzazione del Capo X del Ccnl vigente con la nuova norma”.
  
Il giorno successivo all’invio della C.M. n. 1, il Mae ha diffuso il messaggio prot. n. 143346 del 18 maggio 2011, con le istruzioni per la mobilità da sede estera a sede estera, per l’a.s. 2011/2012, del personale della scuola in servizio in sedi particolarmente disagiate presso le istituzioni scolastiche italiane e straniere all’estero, compresi i corsi ex art. 636 D.L.vo 297/94, e le istituzioni accademiche straniere (docenti – Ata – lettori), nonché presso le Scuole Europee, nei limiti previsti dall’art. 2, c. 4 novies della legge n. 10/2011.
Le domande di trasferimento devono essere presentate via fax dagli interessati direttamente al Mae entro il 4 giugno 2011 (entro la stessa data l’eventuale revoca dell’istanza), secondo le modalità contenute, per docenti e Ata nonché per i lettori, nel suddetto messaggio. Le stesse domande devono essere inviate per conoscenza dai docenti e Ata alla propria scuola e/o Usp e dai lettori alla propria rappresentanza diplomatica e/o ufficio consolare.
I lettori, inoltre, dovranno allegare alla domanda anche una copia aggiornata del curriculum professionale per il successivo inoltro all’Università di nuova destinazione, che dovrà a sua volta esprimere il gradimento.
Nel messaggio Mae si richiama l’attenzione su quanto previsto in merito alle sedi per le quali è necessario il rilascio di un visto e/o permesso di lavoro.
L’attribuzione del punteggio relativo alla valutazione dei titoli sarà effettuata con riferimento alle tabelle allegate al contratto integrativo sulla mobilità a.s. 2011/2012.

Il 9 giugno saranno affisse all’albo del Mef e presso le Rappresentanze diplomatiche, gli Uffici consolari e le Direzioni delle Scuole Europee le graduatorie di ciascun codice funzione con l’indicazione del punteggio attribuito. La pubblicazione dei trasferimenti avverrà in data 16 giugno.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese