Home Archivio storico 1998-2013 Generico Olimpiadi di Matematica, il Nord fa il pieno

Olimpiadi di Matematica, il Nord fa il pieno

CONDIVIDI
  • Credion
Alle Olimpiadi nazionali di Matematica, giunte alla 26esima edizione e svolte dal 6 al 9 maggio a Cesenatico, gli studenti del Nord fanno il pieno: al primo posto si conferma,  dopo l’ex aequo dello scorso anno, Luca Ghidelli, del liceo scientifico Amaldi di Alzano, in provincia di Bergamo; al secondo posto si è classificato Giovanni Paolini, del liceo scientifico Nicolò Copernico di Brescia; terzo, dopo aver gareggiato per via telematica, perché impegnato contemporaneamente alle ‘Balkan Mathematical Olympiad, Fabio Bioletto del C. Botta di Ivrea, in provincia di Torino. Per i tre, che da anni figurano tra i migliori nella risoluzione di teoremi e deduzioni, non proprio associabili a classici problemi matematici di tipo scolastico, si tratta di una conferma importante. Molto probabilmente l’ottima performance convincerà i selezionatori italiani a portarli alle finali internazionali, quest’anno in programma dal 5 al 14 luglio ad Astana, in Kazakhstan, dove si ritroveranno contendenti di oltre 100 Paesi (nel 2009 furono ben 104).
I nostri studenti sono però abituati alla competizione: a Cesenatico l’hanno infatti spuntata tra diverse decine di candidati. Tutti si erano fatti valere emergendo tra i quasi 300.000 (sparsi tra 1.800 istituti coinvolti) che avevano partecipato alla prima fase di selezione. Rispetto agli anni passati i punteggi registrati dall’“Unione matematica italiana”, organizzatrice della manifestazione, sono stati più modesti. “Però non possiamo dire che gli studenti erano meno preparati – ha spiegato il professor Roberto Dvornicich , presidente della commissione di valutazione – perchè i quesiti erano mediamente più difficili che in passato. Per risolverli, gli studenti hanno dovuto esprimere il massimo dell’ingegno e dell’inventiva richiesta per questo genere di test“.
Anche a livello di squadra il Nord l’ha fatta da padrone: prima è giunta la rappresentanza del liceo scientifico “Carlo Cattaneo” di Torino. La squadra, condotta dalla professoressa Vanna Gandolfi, era formata da Greta Canelli, Filippo Corradino, Edoardo D’Urso (capitano), Davide Lofano, Alessandro Mastrototaro, Stefano Ortalda ed Edoardo Paganoni. Al secondo e terzo posto si sono posizionati altri due licei, rispettivamente di Brescia e Massa Carrara.
È probabile che il successo e l’interesse per l’edizione di quest’anno faccia da traino, come accaduto negli ultimi tempi, alla promozione della Matematica a livello universitario: nell’estate del 2009 è stato calcolato che rispetto a cinque anni prima gli iscritti alle Facoltà che la insegnano sono cresciuti del 70%. Molti più che a quelle attinenti come Chimica (33,1%) e Fisica (13,9%).