Home Politica scolastica #riformabuonascuola? Tante promesse, ma sta di fatto che il 5 abbiamo uno...

#riformabuonascuola? Tante promesse, ma sta di fatto che il 5 abbiamo uno sciopero generale

CONDIVIDI

Dopo essere stato spodestato in “casa”, a distanza di oltre un anno, l’ex premier Enrico Letta comincia a togliersi qualche sassolino dalle scarpe. E lo fa ancora una volta tramite il mezzo più amato dagli italiani: la tv. Dopo aver annunciato su RaiTre, nel corso della trasmissione ‘Che tempo che fa’ di Fabio Fazio, il suo saluto al Parlamento, il 27 aprile Letta è stato ospite di ‘Otto e Mezzo’ su La7. Dove ha parlato della necessità di separare quella che nel suo libero definisce “realtà percepita e realtà reale. Bisogna stare attenti a ricomporre realtà e percezione, altrimenti- spiega – succedono guai”. Di questo, ha spiegato l’ex premier, “intendevo parlare quando ho usato il paragone del ‘metadone’: non è un’esagerazione ma penso che si possa parlare un linguaggio che gli italiani capiscono per dare un contributo di chiarezza”.

Poi, a proposito della riforma in corso sull’istruzione, l’ex presidente del Consiglio ha detto che “sulla scuola sono state fatte tante promesse” ma il risultato è che “il 5 maggio abbiamo uno sciopero generale”.

Icotea

 

 

{loadposition eb-motivare}

 

 

A stretto giro di posta la risposta della maggioranza. Per bocca della senatrice Francesca Puglisi, responsabile scuola del Pd: replicando su Twitter alle critiche di Enrico Letta al governo Renzi sulla scuola, Puglisi ha scritto che “a stare fermi non si rischia nulla, neanche uno sciopero contro. Sulla scuola il governo Renzi investe 4 miliardi ed assume 100mila docenti. Solo promesse?”. 

 

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola