Home Politica scolastica Sciopero Anief del 14 novembre con manifestazione

Sciopero Anief del 14 novembre con manifestazione

CONDIVIDI
  • GUERINI

Sciopero della scuola proclamato per lunedì 14 novembre dal sindacato Anief che ha invitato gli insegnanti a protestare contro la Legge di Stabilità che verrà approvata entro la fine dell’anno.

Infatti, secondo l’Anief, nella Legge di Bilancio non sono state mantenute le promesse fatte dalla ministra Giannini e da Matteo Renzi nei mesi scorsi. Nel dettaglio, sembra che nella manovra finanziaria non ci siano interventi finalizzati al rilancio dell’istruzione pubblica. Per questo motivo, oltre a proclamare lo sciopero della scuola di lunedì 14 novembre, l’Anief ha organizzato un sit-in presso piazza Montecitorio dove gli insegnanti proveranno a far sentire la propria voce.

Icotea

Le motivazioni dello sciopero, però, si arrampicano anche sulla riapertura delle GaE  e quindi non ci sarà spazio né per i diplomati magistrale né per gli abilitati dopo il 2011.

L’elenco delle motivazioni è tuttavia lungo:

 

{loadposition eb-scuola-italia}

 

        affinché il Governo si decida a stabilizzare i docenti presenti nelle graduatorie d’istituto;

         per la riapertura delle GaE;

         è necessario un nuovo piano straordinario assunzione che stabilizzi sia i docenti che il personale ATA che lavorano da più di tre anni su posti liberi;

         bisogna consentire ai neo-laureati di accedere alla terza fascia delle graduatorie d’istituto e ai concorsi a cattedra;

         per il raggiungimento della parità di diritti tra il personale di ruolo e quello a tempo determinato;

         estendere ai precari il bonus di 500 Euro

         aprire ai precari la possibilità di partecipare al concorso per dirigenti scolastici;

         superare il tetto del 10% degli idonei per il Concorso Scuola 2016;

         per la tutela dei diritti degli studenti disabili;

         per l’adeguamento dell’organico di fatto con quello di diritto.