Home Politica scolastica Scuola infanzia: arriva (forse) l’organico di potenziamento

Scuola infanzia: arriva (forse) l’organico di potenziamento

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Uno degli emendamenti approvati nei giorni scorsi dalla Commissione Cultura della Camera contiene una disposizione attesa da tempo dalla scuola dell’infanzia: anche quest’ordine di scuola, a partire dal prossimo anno scolastico, avrà un proprio contingente di organico di “potenziamento”.

Duemila posti per la scuola dell’infanzia

Si tratta di 2mila posti in tutto, 1.700 comuni e 300 di sostegno, che se non soddisferanno nel tutto le richieste che le organizzazioni sindacali stanno avanzando da più di due anni, serviranno almeno a sancire il principio che anche la scuola dell’infanzia ha diritto ad accedere a questa tipologia di organico in modo da garantire una gestione più flessibile dell’offerta formativa.
Come abbiamo già spiegato, però, l’emendamento dovrà essere recepito dalla Commissione Bilancio e, soprattutto, dovrà ottenere il via libera del Ministero dell’Economia.
La partita, quindi, è ancora aperta e bisogna aspettare ancora due-tre giorni per capire come si concluderà.

Lo scoglio della Commissione Bilancio

La Commissione Bilancio inizierà l’esame delle proposte provenienti dalle altre Commissioni presumibilmente a partire da giovedì 14 e andrà avanti ininterrottamente fino a domenica (al momento c’è una seduta già calendarizza per la mattinata del 17 dicembre).
Poi il 19 dicembre il disegno di legge andrà in aula, ma a quel punto non ci sarà più spazio per ulteriori modifiche, anche perché, quasi certamente, sul provvedimento il Governo porrà la questione di fiducia per poter accelerare i tempi di approvazione.
Non resta quindi che aspettare gli eventi per capire se nella legge ci sarà davvero qualche che possa andare incontro alle necessità della scuola.

ICOTEA_19_dentro articolo
Preparazione concorso ordinario inglese