Scuola primaria, stop al voto. Come prepararsi per la valutazione intermedia [INTERVISTA VIDEO]

CONDIVIDI
  • GUERINI

Con la conversione in legge del “decreto agosto”, il voto numerico nella scuola primaria va in soffitta e viene sostituito dai giudizi descrittivi.
Si tratta di una novità importante, perché non basterà sostituire il 10 con “ottimo” e il 6 con “sufficiente”.
La valutazione, soprattutto nella scuola primaria, deve svolgere una funzione proattiva, cioè deve servire anche a far progredire l’alunno nel suo percorso di crescita.
Di questo e altro parliamo con Enrico Bottero, pedagogista e ricercatore.