Home Personale Si avvicina la scadenza per l’Anagrafe delle prestazioni

Si avvicina la scadenza per l’Anagrafe delle prestazioni

CONDIVIDI

Dalla sua istituzione con la legge  n. 412 del 30 dicembre 1991, la banca dati Anagrafe delle Prestazioni raccoglie tutte le informazioni riguardanti le prestazioni rese dal personale delle amministrazioni pubbliche. La legge ha subito, nel corso degli anni, numerose modifiche, fino alla più recente legge n. 190/2012 per la prevenzione e la repressione della corruzione nella pubblica amministrazione, in vigore dal 28 novembre 2012, con la quale è stato modificato l’art. 53 del d.lgs. 165/2001 in materia di incompatibilità e di incarichi ai dipendenti pubblici.

Secondo la nuova norma, le amministrazioni pubbliche che conferiscono o autorizzano incarichi, anche a titolo gratuito, ai propri dipendenti debbono darne comunicazione in via telematica al Dipartimento della Funzione Pubblica, entro quindici giorni dalla data di conferimento o autorizzazione dell’incarico, unitamente ad una relazione di accompagnamento.

Icotea

Con cadenza semestrale (entro il 30 giugno e il 31 dicembre di ogni anno), le p.a. devono anche comunicare gli incarichi affidati a consulenti e collaboratori esterni nel semestre precedente e i compensi erogati nel semestre precedente per incarichi a consulenti e collaboratori esterni indipendentemente dal semestre di affidamento.

La scadenza del 30 giugno riguarda anche la comunicazione dei compensi erogati nell’anno precedente, per gli incarichi conferiti o autorizzati ai propri dipendenti, nonché l’invio della dichiarazione negativa (quindi della comunicazione di non avere conferito o autorizzato incarichi ai propri dipendenti, anche se comandati o fuori ruolo.

La comunicazione deve essere effettuata dalle amministrazioni pubbliche esclusivamente per via telematica, tramite il sito www.perlapa.gov.it