Home Politica scolastica Sisa: “Sì allo sciopero. In piazza il 10 ottobre e il 14...

Sisa: “Sì allo sciopero. In piazza il 10 ottobre e il 14 novembre”

CONDIVIDI

Il coordinamento nazionale del SISA, confermando la prima data di mobilitazione e sciopero il 10 ottobre 2014, sentiti i responsabili locali del sindacato e dopo ampio confronto con le realtà studentesche milanesi e nazionali, accoglie la proposta giuntaci da diverse organizzazioni di base per convergere il 14 novembre 2014 in uno sciopero generale del sindacalismo alternativo italiano, contro i progetti regressivi e antisociali proposti dall’attuale governo.

Tuttavia continuiamo a ritenere che la data di lunedì 17 novembre sarebbe stata più capace di risultare efficace, non solo essendo la giornata mondiale di lotta studentesca e quindi da tempo prescelta dalle organizzazioni giovanili per una massiccia mobilitazione, organizzazioni alle quali occorre ora estendere e motivare l’invito per il 14 novembre, ma anche in ragione del fatto che è a nostro avviso opportuno promuovere scioperi in diversi giorni della settimana e non solo di venerdì.

Icotea

Aderiamo comunque alla giornata unitaria, confermando la nostra disponibilità al dialogo, non sempre ricambiata con uguale senso di solidarietà dalle altre organizzazioni, e alla costruzione di percorsi comuni tra tutti coloro che, a vario titolo e in modi differenti, rappresentano in Italia il variegato mondo dell’alternativa sindacale alle logiche logore del sindacalismo concertativo, con il vivo auspicio del più largo successo per le lavoratrici e i lavoratori, gli immigrati, i precari, i disoccupati, i giovani e gli studenti, nel difficile tempo della costante riduzione dei diritti praticata con pertinace volontà dai governi europei protesi all’affermazione degli interessi di banche e multinazionali e purtroppo non al benessere dei cittadini.